Lorella Cuccarini a Verissimo torna a parlare di Alberto Matano: tutta la sua verità

Tra gli ospiti della puntata di Verissimo in onda il 10 ottobre 2020 ci sarà anche Lorella Cuccarini. La conduttrice, che è stata protagonista della passata stagione televisiva al fianco di Alberto Matano con La vita in diretta, parla per la prima volta in tv di quello che è accaduto con il suo collega. Ricorderete tutti la famosa lettera arrivata alla stampa proprio poche ore prima dell’ultima puntata de La vita in diretta con le accuse con la Cuccarini aveva rivolto al suo collega. Accuse che, come spiega a Verissimo, aveva fatto anche direttamente, faccia a faccia, a Matano.

Nella puntata di Verissimo in onda domani pomeriggio su Canale 5, la conduttrice racconterà in modo dettagliato tutto quello che è successo.

A VERISSIMO TUTTA LA VERITA’ DI LORELLA CUCCARINI SU ALBERTO MATANO

È stato detto che ho pugnalato un collega alle spalle, questo non è vero. Se c’è stata una pugnalata l’ha presa un’altra persona. Le voci vogliono raccontarti così come tu non sei. Dopo trentacinque anni, credo di non dover dimostrare nulla. Sono stata sempre una donna libera e la mia vita professionale lo ha dimostrato” ha detto Lorella Cuccarini.

E ha proposito della famosa lettera, la conduttrice ha voluto mettere i puntini sulle i: “La lettera non era rivolta alla stampa o al pubblico. Volevo solo chiarire la mia posizione con i miei collaboratori. Non è stato uno sfogo d’impulso perché ero stata fatta fuori dal programma. Quando scrivo è perché ci sono validi motivi, peso ogni parola. Tutto quello che avete letto, l’ho detto al diretto interessato guardandolo negli occhi. Non mi manca il coraggio di dire quello che penso. Non c’è stato nessuno attacco frontale che non fosse già chiaro a chi doveva sapere”.

La Cuccarini spiega anche perchè ha deciso di dire solo alla fine quello che pensava. In un certo momento infatti ha creduto che le cose stessero cambiando e invece non era così: “mi sono resa conto che, mentre di fronte a me c’era una persona che faceva il migliore amico, dietro le quinte si consumava un piano che andava in un’altra direzione. Era giusto chiarire con le persone con cui stavo lavorando”.

Per concludere su questa vicenda:  “È stato detto molto cercando di screditarmi, questo mi ha fatto male. Ci sarebbe stato bisogno di maggior delicatezza, ma oggi voglio mettere la parola fine a questa storia”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.