Monica Guerritore felice con Roberto Zaccaria ricorda la maleducazione di Giancarlo Giannini

Ha raccontato molto di se stessa Monica Guerritore a Oggi è un altro giorno senza sottrarsi alle domande si Serena Bortone. Passando dalla carriera alla vita privata in un insieme di ricordi di indelebili, emozioni e soddisfazione Una vita vissuta in modo completo e Monica Guerritore la ritroviamo sempre bellissima e affascinante, ancora di più con ciò che ha da raccontare oggi. E’ felice accanto a Roberto Zaccaria, è l’amore che le sta regalando più di tutti e in tv racconta che si sono conosciuti nel 2000 al Premio Italia. Hanno iniziato a frequentarsi ma tra loro no c’era niente, fino a quando mentre l’attrice era impegnata a Siracusa lui andò a trovarla, erano solo amici, dormivano nello stesso albergo ma in stanze separate ma accadde qualcosa di buffo che li unì per sempre. Mentre tornavano in albergo lei vide arrivare il ministro Gasparri. Roberto Zaccaria non si accorse di nulla e lei non voleva che si inventasse da lì chissà cosa, voleva proteggere lui che era presidente della Rai e in lotta con il Governo del momento. “Lo presi per mano e dissi di andarci a fare una passeggiata al porto” ma lui capì che poteva iniziare a corteggiarla.

MONICA GUERRITORE RACCONTA DI GIANCARLO GIANNINI MALEDUCATO

Monica Guerritore e Giannini erano fidanzati, era la fine degli anni ’70 ma l’attrice ancora oggi racconta il modo pessimo con cui lui la lasciò. Nessuna spiegazione, nessun rispetto per i suoi sentimenti. A distanza di un po’ di anni, ben 17, arrivò per Monica la vendetta: “Nella scena della Lupa gli ho rotto due costole. Dovevamo fare una scena un po’ violenta, rotolarci in una zona impervia. Lui mi disse di fare attenzione e invece si fece male lui”.

Con Gabriele Lavia un amore pieno di passione, un matrimonio e due figlie, una l’ha resa nonna felice e ovviamente anche di questo vecchio amore ha tanto da raccontare.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.