Orietta Berti: dalla morte di suo padre dorme solo due ore a notte, da sempre (Foto)

E’ come sempre con grande semplicità che Orietta Berti si racconta in tv e a Oggi è un altro giorno ha confidato che la morte di suo padre l’ha cambiata molto (foto). Orietta Berti era poco più che ventenne quando ha perso suo padre a causa di un incidente, un dramma che l’ha resa sempre ansiosa. “Da quel momento non riesco a dormire, ho preso anche tanti farmaci ma non mi facevano bene e adesso anche se dormo due ore mi bastano”. Non è più riuscita a riposare a lungo di notte ma ormai è abituata, è passato così tanto tempo ma non cambia niente. Papà Mafaldo era affettuoso, timido, voleva che lei diventasse una cantante, desiderava realizzare quello che lui non aveva potuto fare nonostante avesse una bella voce da tenore ma gli mancavano le possibilità. Il suo papà l’ha un po’ tormentata perché Orietta era timida e lui le faceva fare tante audizioni. L’ha poi ringraziato, anche per le lezioni di lirica che le ha pagato perché le è servito tutto per la sua carriera.

ORIETTA BERTI RIMASE SOLA CON LA MAMMA E LA NONNA

A oggi è un altro giorno Orietta Berti ricorda quegli anni: “Tre donne rimaste sole, ce la siamo cava” ma non dimentica quando ebbe la tragica notizia, quando le dissero che suo padre era in ospedale, morto. Ha poi incontrato Osvaldo, l’amore della sua vita, il papà dei suoi figli ma non ha più smesso di essere ansiosa, sempre così tanto preoccupata per i suoi ragazzi.

Orietta Berti ricorda anche la sua mamma, pensa che da giovane abbia sofferto molto perché era fidanzata da tanti anni con un ragazzo del suo paese che poi la lasciò poco prima delle nozze. Erano cresciuti insieme, era ovvio che si sposassero ma lui quando diventò dottore la lasciò perché si era innamorato di una collega. Quel ragazzo morì durante il viaggio di nozze. La sua mamma non le ha mai raccontato niente ma Orietta l’ha saputo dalla nonna e dalle amiche della nonna. “Penso che mamma abbia sofferto molto, aveva già pronto l’abito da sposa”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.