Natalia Titova, la sua malattia l’ha fermata ma il dolore non la spaventa (Foto)

Natalia Titova ha già parlato della sua malattia, è il motivo per cui non l’abbiamo più vista in pista a Ballando con le Stelle ma a Oggi è un altro è così che inizia la puntata, ballando con Massimiliano Rosolino (foto). Osteomielite, questa la malattia della Titova ed è un problema che avevano riscontrato già alla nascita, sperando che non fosse così.  I medici a un mese dalla nascita di Natalia Titova dissero invece che solo con un miracolo sarebbe riuscita a camminare. E’ stata sua nonna che lavorava in ospedale a salvarla. Nonostante la malattia è andata avanti con la sua passione per il ballo, poi come sappiamo ha dovuto smettere, il dolore sempre presente e non poteva certo migliorare. Prima di smettere è però riuscita ad accumulare tante soddisfazioni. Ovvio che avrebbe voluto ballare ancora, che avrebbe voluto che la malattia la fermasse un po’ più in là ma è saggia, la Titova è ovviamente fiera di ciò che ha fatto, ma c’era ancora tanto da fare. Sa che la malattia e il dolore spaventano quando non si conosce il motivo, invece lei l’ha sempre saputo e sorride dicendo che se alza la gamba sente molto dolore.

NATALIA TITOVA LA NOSTALGIA PER LA RUSSIA

Non vede sua madre da tanto tempo e c’è una sorpresa per lei, un messaggio della mamma, la sua voce la commuove. Natalia Titova si scioglie in lacrime e non le succede mai. Questa volta la nostalgia è più forte perché sa che in Russia era diversa, lo rivela senza troppi giri di parole.

“Lì sembrava tutto più leggero per me, non sono più la stessa anche se casa mia oggi è con le bambine”. Nostalgia ma pensa anche che qui ci sono meno stimoli. E’ una vita diversa secondo lei in Italia: “Anche nella preparazione agonistica, anche nel rispetto del maestro, del coach, il dare più del massimo per la paura di deludere”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.