A C’è posta per te la storia di Stephanie e Luca trasuda di maschilismo: pubblico deluso da Maria

C’è posta per te registra, in termini di ascolto, un record dietro l’altro. Ma sui social, spesso serpeggia il malumore per quello che accade nello studio di Canale 5. E i commenti, sono davvero tanti sulle storie che Maria porta davanti alla busta. Nella puntata in onda il 30 gennaio 2021, Stephanie, una giovane ragazza siciliana ha raccontato la sua storia, quella di una donna che ha commesso un grave errore, tradendo suo marito, ma che cerca di rimediare, dopo aver capito di amarlo. E fin qui, nulla di eccezionale, il mondo è pieno di vicende di questo genere. Quello che però non può passare in prima serata, è il resto della storia. E’ chiaro che come Stephanie e suo marito Luca vivano il rapporto di coppia è affar loro, ma se decidi di raccontare la storia davanti a 6 milioni di persone, devi almeno spiegare al pubblico a casa, quello che potrebbe non essere poi così normale.

La storia di Stephanie e Luca a C’è posta per te e le critiche sui social

Perchè siamo nel 2021 e non è normale che una donna, dopo aver tradito suo marito, sia costretta a stare in punizione, nel vero senso della parola. “Mi ha detto che lei hai tolto il telefono” dice sorridendo Maria de Filippi. C’è poco da ridere, o quanto meno, se si vogliono raccontare queste cose, poi si prende anche una posizione, sottolineando che Stephanie è liberissima di usare il suo telefono tutte le volte che vuole e che il marito non ha nessun diritto di prenderlo e di non farglielo usare. Il racconto di questa storia ha trasudato di maschilismo dalla prima parola all’ultima. Dai compleanni dimenticati, alla piccola torta, passando per i momenti in cui in crociera la mamma stava in cabina con i figli mentre suo marito andava a giocare al Casinò con gli altri uomini.

Quanti altri anni dovranno passare, per evitare di sentire in televisione, queste storie? E se è vero che questa era la vita dei due protagonisti della storia, è anche vero che qualcosa si può dire, come del resto la conduttrice ha fatto anche in passato. La De Filippi ha cercato di far capire a Luca tutte quelle che erano state le sue mancanze e i motivi che hanno portato sua moglie ad allontanarsi, cadendo e venendo tentata da chi le mandava almeno un messaggio al giorno. E ci sta tutto. Ma ci deve stare anche altro. Alcuni messaggi non possono e non devono passare.

Dal sono nati i bambini e quindi ha smesso di lavorare, all’occuparsi di tre figli e non avere quindi tempo di uscire, al compleanno da festeggiare con una pizza se tutto va bene ( due o forse tre in 12 anni di relazione) di cose che ci riportano al medio evo ne abbiamo sentite davvero tante. Serve altro, serve dare una scossa in questo senso. E da programmi come C’è posta per te, dovrebbero arrivare questi segnali.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.