Maurizio Costanzo dopo l’attentato la promessa al padre di Maria De Filippi

Maurizio Costanzo ospite in collegamento per Oggi è un altro giorno ricorda il giorno dell’attentato e il pericolo scampato con Maria De Filippi. Solo questione di fortuna per il giornalista e conduttore che dopo quell’episodio fece una promessa al padre di sua moglie. Con lui in macchina la sera del 1993 c’era anche Maria che più volte ha confidato quanto sia stato superare quel trauma. “Io l’ho aiutata dimostrandole che era una gran fortuna – racconta Maurizio Costanzo – perché l’infisso di una casa passò tra me e lei, che eravamo seduti dietro in auto, rompendo il vetro, quindi destino e io le spiegai anche che la vita è fatta di guardie e ladri”. In quella occasione Costanzo fece una promessa al padre di Maria, che lei non sarebbe più andata in macchina con lui. Così è stato: Maria e Maurizio da 26 anni non sono mai più saliti sulla stessa auto. Serena Bortone è curiosa, come fanno? “Partiamo una macchina avanti e una dietro, sì così ci organizziamo”.

MAURIZIO COSTANZO A OGGI E’ UN ALTRO GIORNO 

“Quando ho visto il primo numero di Amici c’era una tale sapienza naturale in quello che faceva che mi resi conto che rea un talento e sarebbe andata avanti” Costanzo racconta quando ha capito che Maria De Filippi sarebbe diventata la conduttrice e l’autrice che è oggi.

“Quando l’ho vista ho capito che volevo invecchiare con lei, non lo so, venivo da tre matrimoni e avevo una certa esperienza nel ramo perciò è andata così” il loro amore è stato diverso dagli altri.

COSA RENDE FELICE OGGI COSTANZO?

C’è Gigi Marzullo in studio ed è a lui che risponde di avere avuto una vita felice, una bella vita, anche se sempre lavorando, ma è stata la sua fortuna. E’ felice al mattino quando sa che può alzarsi, è felice perché c’è il buongiorno con Maria ed è in quel momento che le rompe un po’ le scatole: “Registra 23 ore al giorno e le chiedo se riusciremo a stare insieme per la cena”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.