Corinne Clery: primo matrimonio da favola ma quando il figlio era grave finì tutto (Foto)

Corinne Clery ospite a Oggi è un altro giorno racconta dei suoi tre matrimoni, inizia con quello da favola, era giovanissima (foto). Il fidanzatino più grande di lei, era un personaggio molto famoso in Francia, l’ha conosciuto a una sfilata di moda della maison della famiglia di una sua carissima amica. Corinne Clery non aveva nemmeno 17 anni, una persona si interessò a lei e così iniziò con una piccola parte in un film. Sul set conobbe il papà di suo figlio, il fidanzatino: “aveva un grande charme”. All’inizio non lo sopportava ma poi si sono sposati e hanno avuto un figlio. Matrimonio che è durato pochissimo, nemmeno tre anni. Corinne si è sposata ben tre volte e potrebbe essere pronta anche per il quarto: “Come si fa a sapere cosa succederà domani, mai dire mai”. Ha sempre voglia di rimettersi in gioco, ogni volta quando si è sposata pensava fosse quello giusto, soprattutto il primo marito.

IL DOLORE IMMENSO PER LA FINE DEL PRIMO MATRIMONIO

“Non potevo pensare che durasse il tempo di fare un figlio. Quando il bambino aveva due anni è finita. Con il padre di mio figlio ho sofferto come un cane, anzi come una tribù di cani. Ero piccola, ero una bambina, è stato terribile”.  Corinne Clery racconta come ha capito che il marito non era l’uomo che credeva.

Tutto è iniziato con un dramma: Mio figlio ha avuto una malattia bruttina, stava per morire e in un mese e mezzo ho perso 8 chili, pesavo 45 chili e poi ho detto che dovevo scegliere mio figlio. Il padre non era mai venuto in ospedale. Mio figlio era in una saletta con tutti gli aghetti nella testa, stava per morire. Quando tu vedi che c’è inadeguatezza, non era colpa sua, lui era fatto così e io non lo sapevo. Ho sofferto tanto. Poi ho incontrato Luca, la vita va avanti, io non sono vendicativa, non mi ricordo quello che mi ha fatto mio marito, mi ricordo solo le cose belle. Lui è morto due anni fa, non è che abbia sofferto tanto, non lo sapevo, l’ho saputo dai giornali francesi”. Una favola finita davvero male. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.