LOL-Chi ride è fuori: un antidoto perfetto alla tristezza del periodo che stiamo vivendo

Scriverò questo pezzo in prima persona perchè altrimenti non riuscirei a raccontarvi quello che ho provato vedendo i primi episodi di LOL-Chi ride è fuori. Iniziando dalla prima ammissione: tra i dieci comici ce ne sono alcuni che non mi hanno mai fatto ridere per cui già partivo con il piede sbagliato. Mettendo da parte i pregiudizi ho cliccato play per iniziare questa nuova avventura che Amazon Prime Video “regala”, si fa per dire ai suoi abbonati. E sapete che c’è? LOL-Chi ride è fuori è uno format pazzesco. In questo preciso momento storico, dove tutti davvero facciamo difficoltà anche a sorridere e la risata si paga a peso d’oro, il programma è una boccata di aria fresca. Da un anno ormai invochiamo la leggerezza e la risata come antidoti per il malessere che viviamo. E con LOL-Chi ride è fuori, tutto questo arriverà. Io davvero ho riso di gusto come non facevo da tempo, e forse neppure tanto per le battute, a volte pessime, ma per l’idea in generale e per come i dieci protagonisti hanno vissuto questa esperienza.

LOL-Chi ride è fuori: perchè vedere il nuovo programma di Amazon Prime Video

In giro sul web in queste ore ho letto di tutto, anche dei pregiudizi che si possono evitare, una sorta di puzza sotto al naso, della serie Amazon ha i soldi, fa tutto quello che vuole ma poi delude sempre. Ecco con Celebrity Hunted era successo proprio questo, e infatti avevamo criticato tantissimo il programma, più che altro per il fatto che fosse talmente inverosimile da non destare nessun interesse. Ma con LOL le cose sono diverse signori e signore. E leggere sui social che a qualcuno non è scattata la risata, è davvero bizzarro. Perchè LOL fa ridere e se ci chiedete se valga il prezzo del biglietto, ma assolutamente si. Per quello che mi riguarda anche solo la presenza di Elio vale il prezzo dello show. Si può ridere per ore anche guardandolo dall’ingresso allo svelamento delle sue armi segrete ( non voglio spoilerare troppo per chi non lo ha ancora visto).

Leggevo commenti di approvazione verso il programma di Simona Ventura, Game of Games, e pensare che si possa anche solo paragonare lontanamente a questo format, mi sembra pazzesco. Qui si ride davvero, di gusto. E vi dirò, se lo guardate con un’altra persona, potreste non smettere di ridere per parecchio tempo, perchè quando si parte, è davvero difficile finire. Io poi non amo davvero i programmi che hanno questa mission, dover per forza strapparci una risata, ma qui si ride eccome se si ride perchè tra le altre cose, la cosa pazzesca è che spesso i comici sono vittime delle loro stesse battute. Non ridono per quelle degli altri, ma si lasciano andare dopo aver cercato di far ridere gli altri, e tutto questo è esilarante.

Su Mara Maionchi e Fedez c’è poco da dire perchè sono perfetti allo scopo: anche loro contribuiscono a rendere lo spettacolo parecchio divertente. Diffidate da chi vi dice che LOL non fa ridere e lasciatevi andare. E diffidate anche da chi dice che sei episodi da 30 minuti sono tanti. Di questi tempi la risata è un bene raro e prezioso e ridere per tre ore vi farà molto bene! APPROVED !

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.