Ballando con le stelle 2021: giusto che i concorrenti non siano vaccinati?

ballando con le stelle vaccini

E’ una domanda che da ieri sera, molti spettatori si stanno ponendo e ce la facciamo anche noi partendo da una riflessone di Selvaggia Lucarelli. Dopo che ieri sera, Milly Carlucci ha annunciato la positività al covid 19 di Mietta, molti si sono chiesti se la cantante fosse o meno vaccinata. E qui ricordiamo due cose: anche i vaccinati possono risultate positivi al covid, e chi non è vaccinato invece fa continui tamponi per essere presente sul posto di lavoro ( e quindi avere il suo green pass), in questo caso a Ballando con le stelle. Ma qual è la differenza tra un comune lavoro e Ballando con le stelle? In un lavoro comune, tieni tutto il tempo la mascherina, stai a distanza rispetto ai tuoi colleghi, non hai contatti fisici costanti ( a parte eccezioni). Questo significa che fare Ballando con le stelle, senza vaccino, ma con dei tamponi rapidi che non sempre danno risultato corretto, potrebbe mettere a rischio il lavoro e anche la salute delle altre persone. E sia chiaro, il discorso non vale solo per Mietta ( che in ogni caso non ha nè confermato nè smentito di aver fatto o meno il vaccino, ma per tutti). Ed era la produzione di Ballando con le stelle a dover imporre questa regola perchè è giusto così. Non si può rischiare la salute di decine di persone che lavorano al programma e tutto quello che c’è dietro allo show. La Lucarelli appunto ieri sera su Twitter faceva notare: “Per una persona che qui prende il Covid, vanno a casa il ballerino professionista, truccatore, parrucchiere e chiunque abbia avuto contatti stretti. Dispiace vedere persone felici di lavorare andare a casa. Capita, almeno proviamo a prevenirlo vaccinandoci.

Perchè i concorrenti di Ballando con le stelle non sono vaccinati?

Come dicevamo in precedenza, a Ballando con le stelle non si sta tutti distanziati, come può succedere in altri programmi della rete, ma si hanno continui contatti. Il ballerino a la ballerina, gli assistenti. Si suda, si balla e non solo. Tutti i concorrenti entrano in contatto tra loro sia negli studi di Rai 1 che nella vita reale. E sono molto più a rischio di quello che succedeva lo scorso anno, quando si stava forse anche più attenti. Se c’è un concorrente che non ha fatto il vaccino, si sarebbero dovute prendere delle misure diverse. Perchè non ti puoi permettere di rischiare un contagio di massa. Se anche gli altri concorrenti risultassero positivi, pur senza conseguenze per la salute, ce ne sarebbero per lo spettacolo. Oltre al fatto che è necessario rispettare chi invece il vaccino lo ha fatto, non guadagna quanto un vip e rischia anche la salute a causa di un capriccio. E il discorso che ieri sera Milly Carlucci ha fatto, non ci è piaciuto. “Siamo tutti vaccinati noi” ha detto la conduttrice. Ma noi chi? Perchè quando poi Selvaggia Lucarelli ha chiesto a Maykel e a Mietta, la conduttrice ha tergiversato, dicendo di non sapere nulla di loro. E quindi torna la domanda: noi chi Milly? Pessimo il messaggio passato al sabato sera di Rai 1 davanti a 4 milioni di italiani, davvero pessimo.

Ribadiamo, Ballando con le stelle, Tale e quale show, sono dei programmi in cui ci sono continui contatti tra il conduttore, i professionisti, tutto il cast, chi lavora allo show. E per il bene di tutti bisognava pensare sin dall’inizio a questa circostanza. Nel nostro paese non c’è nessun obbligo vaccinale ed è un dato di fatto, ma sarebbe stato sacrosanto, richiedere questo “sforzo” ai concorrenti di uno show come Ballando con le stelle.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.