Perché Mietta non è vaccinata? A Domenica In la spiegazione di Diaco

mietta covid

Dopo la polemica di ieri sera a Ballando con le Stelle la domanda continua ad essere perché Mietta non è vaccinata. La cantante positiva al Covid si ferma prima della seconda puntata di Ballando ma da Domenica In arriva la risposta che incuriosiva o indispettiva tutti. Ieri sera il silenzio di Mietta in collegamento e in isolamento, la sottile accusa di Selvaggia Lucarelli, l’unico a confermare di avere fatto il vaccino è stato Maykel Fonts. Oggi a Domenica In è arrivata la risposta. Pierluigi Diaco autorizzato da Mietta ha rivelato perché lei ieri si è limitata a dire di non volerne parlare. Diaco ha confermato che Mietta non è vaccinata ma che la sua non è stata una scelta, ha un problema di salute per cui non può vaccinarsi contro il Covid. Polemica spenta? No, infatti nello studio di Mara Venier c’è chi ha ancora qualche dubbio ed è ancora una volta il conduttore a spiegare altro.

A Domenica In la spiegazione del mancato vaccino di Mietta

Quando ieri sera l’agguerrita Selvaggia Lucarelli ha quasi rivelato che la cantante non era vaccinata Mietta è rimasta in silenzio perché spiazzata. Diaco spiega anche questo: i genitori di Mietta non erano a conoscenza del mancato vaccino e soprattutto dei problemi di salute della figlia.

Alessandra Mussolini ha così trovato il modo per attaccare la Lucarelli ripetendo più volte che per colpa sua si è violata la vita privata della cantante; per lei non era il caso di tirare fuori un argomento così delicato. Magari doveva essere Mietta a gestire meglio il tutto, Selvaggia non poteva sapere dei suoi problemi. O forse la Lucarelli avrebbe dovuto evitare di parlare di vaccino e innescare la polemica, ma non sarebbe più un programma che tira fuori non solo le capacità di ballare ma anche altro.

Il più arrabbiato al momento è Maykel che sui social ha solo voglia di mostrare quanto impegno ci mette la sua ballerina.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.