Tiziana Giardoni “Sto cercando di reagire alla morte di Stefano ma sto ancora male”

Tiziana moglie stefano d'orazio

La moglie di Stefano D’Orazio ci sta provando a risollevarsi dalla sua morte ma Tiziana Giardoni sta ancora male, lo confida tra le lacrime a Verissimo. Silvia Toffanin non riesce a non piangere mentre ascolta la sua ospite che ha tutto il bisogno di tirare fuori il peso che si porta dentro. “Non posso dire di avere metabolizzato questo dolore, sto cerando di reagire ma è un dolore che non riesco a farmi passare ancora perché c’è qualcosa dentro di me che mi fa ancora tanta rabbia”. Non ha potuto salutare Stefano D’Orazio e suo padre. Sa che è un dolore che appartiene a molte persone e Tiziana Giardoni per questo ripete: “Quando vedi che l’amore della tua vita lo vedi portartelo via così…”.

Tiziana spiega che Stefano D’Orazio non aveva malattie gravi

“Non aveva malattie gravi, non era malato di leucemia come è invece stato detto, ma da due anni aveva una malattia autoimmune infiammatoria. Stavamo cercando una cura ed eravamo riusciti a farlo, stava molto meglio ma le sue difese immunitarie erano basse”.

Ha già raccontato cosa è accaduto, come Stefano è stato contagiato dal Covid. Ha un rimorso enorme, anche se non è sicura che tutto sia accaduto a quella cena con la famiglia.

Il dolore torna quando pensa che dopo il ricovero non l’ha più visto, non l’ha mai sentito nemmeno al telefono. Non l’ha visto nemmeno nella cassa da morto, l’ha visto fuori dall’ospedale, nella bara già chiusa. Sono lacrime di disperazione ancora forte quelle di Tiziana.

“Non meritava di andare via così, non riesco a stare bene con me stessa e non riesco ad accettare quello che è successo a mio marito e a mio padre. E’ qualcosa davvero di drammatico ma è successo a tante persone in Italia e non è accettabile una situazione del genere”.

“Ci incontreremo ancora sicuramente ma devo reagire, devo farlo” lo ripete per farsi forza. “Il modo migliore è fare qualcosa per non dimenticare tutto quello che è stato Stefano e il modo migliore forse l’ho trovato. Un’associazione che porta il suo nome per fare del bene, per onorarlo”. Tiziana ha il pieno appoggio dei Pooh, ancora loro sono in questo progetto.

Seguici anche su Instagram

One response to “Tiziana Giardoni “Sto cercando di reagire alla morte di Stefano ma sto ancora male”

  1. Ho ascoltato in tv la sig.ra tiziana,conosco il.dolore con una moglie deceduta a solo 43 anni,una sorella a 33 anni,mi dicono che sono avvezzo alle intemperie della vita ma l’amore nn trova il tempo per essere dimenticato o rimosso dal.cuore,il.suo stato d’animo signora l’ho sentito mio ed.ho pianto,mi creda,con lei.Chi dice che l’uomo nn piange nn ha la visione di quello che può essere una tragedia immane dell’amore per il proprio amore.Mi sono iscritto all’associazione dedicata a Stefano,signora nella vita si cade in ginocchio tante volte ma ci si rialza sempre con tenacia e ardore per amare amare sempre l’amore per i nostri cari e per tutti quelli che soffrono davvero nel cuore e nell’anima.Forza che ce la farà.Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.