Memo Remigi deluso parla di indifferenza e cattiveria

Memo Remigi deluso parla della cattiveria di alcune persone, di indifferenza e incomprensioni
memo remigi instagram

Memo Remigi è deluso, licenziato dalla Rai e dal programma Oggi è un altro giorno di Serena Bortone, pensava che sarebbe andata in modo diverso, che dopo un po’ qualcuno sarebbe tornato sui suoi passi. Memo Remigi ha scritto il primo post del 2023, non cita Jessica Morlacchi né altri o altro che sia riferito in modo diretto alla molestia che l’ha portato lontano dalla tv ma parla della cattiveria che caratterizza la vita di molti. Spera nella sincerità e nell’apertura del cuore ma non è chiaro se la sua speranza sia per un ritorno tra gli affetti stabili di Oggi è un altro giorno o se per il cantautore quello è ormai un capitolo chiuso. Si augura che il nuovo anno cancelli le incomprensioni e l’indifferenza, non c’è dubbio che queste parole siano per chi fino a qualche mese fa faceva parte della sua vita, del suo lavoro.

Memo Remigi cosa si augura per il 2023

“Mi piace pensare che il nuovo anno riesca a cancellare le incomprensioni, l’indifferenza, la cattiveria che purtroppo caratterizzano la vita di molti, lasciando posto ad una grande apertura di cuore e sincerità – e chiude con – Evviva la vita!” questo il posto pubblicato poco fa da Memo Remigi. Ha scelto una foto dalla pista di Ballando con le Stelle, il programma che l’aveva riportato in tv insieme a Oggi è un altro giorno.

Qualche giorno fa l’ultimo post del vecchio con anno, con il tormentone del povero gabbiano e il commento dell’artista: “Meglio solo che male accompagnato…”. Tutti riferimenti a ciò che più gli ha fatto male negli ultimi mesi, ma anche per Serena Bortone e Jessica Morlacchi non è stato facile. Post che hanno scatenato i soliti commenti negativi di chi di conseguenza per difendere Memo Remigi attaccano sia Serena Bortone che Jessica Morlacchi, dimenticando che la decisione è stata della Rai.

One response to “Memo Remigi deluso parla di indifferenza e cattiveria

  1. Il caso Remigi è spropositato, paradossale: tutto si doveva risolvere in trasmissione con le sue scuse e il ritorno dei buoni rapporti di prima. Grave errore della Rai che ha voluto assecondare gli stupidi principi del politically correct del momento attuale. Inqualificabile il comportamento cattivo e vendicativo della Bortone che ha venduto la propria umanità sull’altare del duro femminismo.
    Faccio un appello accorato: fate tornare Remigi al suo posto in nome del buon senso e dell’umanità! L”averlo allontanato in quel modo è non solo crudele ma stupido. Vergognoso per la Rai e chi lo ha voluto e tollerato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.