Nino D’Angelo: “A mia moglie dico sempre che devo morire prima io”

A Domenica In Nino D'Angelo racconta il suo presente con la moglie Annamaria e la depressione
nino d'angelo moglie

La fuitina fatta quando Nino D’Angelo e sua moglie Annamaria erano giovanissimi, un “guaio combinato involontariamente” ma sono ancora oggi l’amore l’uno per l’altra, lo racconta l’artista partenopeo a Domenica In. Hanno costruito tutto insieme e il valore della famiglia è sempre al primo posto. “Lei è tutte le mie canzoni messe insieme” ripete Nino D’Angelo ospite di Mara Venier a Domenica In. “Era un bel tempo” commenta mentre guarda le immagini del passato ma è un amore che dura da 43 anni e sono sempre innamorati. “Io oggi chiedo più spesso a lei come sta, le dico sempre che devo morire prima io perché senza mia moglie non esisto”. Era incinta Annamaria e scappare sembrava la soluzione più adatta a Nino.

Nino D’Angelo a Domenica In

Aspettavo le mazzate, mi volevano picchiare tutti, il papà di lei mi voleva picchiare, i genitori di miei mi volevano picchiare e dovevo trovare qualcuno che mi nascondeva”. Solo sua nonna lo nascose a tutti per aiutarlo. “Avevo fatto un guaio enorme, mia moglie era ancora una mezza creatura e io non ero nemmeno così grande”. Si emoziona sempre Nino D’Angelo quando parla di sua moglie, della sua bellissima Annamaria, della loro famiglia.

“Ma tu sei sempre stato un uomo anche nei momenti peggiori” sottolinea Mara Venier e il cantautore continua ad emozionarsi, anche guardando i suoi fan che da sempre lo seguono. La gente semplice di Napoli, le immagini di chi vive a San Pietro a Patierno e l’ha sempre sostenuto, anche nei momenti più difficili. Nei grazie commossi di Nino D’Angelo ci sono anche le lacrime della conduttrice: “Capisco la tua commozione perché io ho vissuto tutti i tuoi inizi, i tuoi successi”. Nino D’Angelo ricorda il momento della depressione, quando è morta la madre, quando ha capito che doveva reagire vedendo suo figlio, una mattina, che indossava i suoi vestiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.