Salvo Veneziano prima in casa poi in studio al GF VIP 4: missione immagine da ripulire per Signorini

Ieri sera mentre la puntata del Grande Fratello VIP 4 andava in onda, molti critici televisivi, molti giornalisti hanno scritto contro quello che stava succedendo, spiegando che se decide di espellere un concorrente, poi non lo porti in prima serata. Una regola che era stata adoperata in altre occasioni, con espulsioni che avevano fatto anche meno clamore. Ma le cose cambiano…Come cambia anche il modo di raccontare: ormai ci si limita a un tweet sui social per dire la propria, poi però nessun impugna la “tastiera” ( la penna è cosa vecchia), per mettere nero su bianco quello che pensa realmente. E il tutto nasce e muore su un social. Meno tweets e più articoli, magari i messaggi, quelli importanti, passeranno.

Quello che pensiamo di Salvo Veneziano lo abbiamo detto e ribadito. Il problema non sono tanto le parole, perchè una persona abituata in un certo contesto di basso livello culturale può anche non avere un lessico appropriato. Il problema è il messaggio che si fa passare. Quando parlo di una donna come di un oggetto, descrivi quello che faresti a letto con lei nei minimi dettagli e chiudi con azioni violente non stai facendo dell’ironia. Barbara Alberti, pur non avendo ascoltato le parole di Salvo ha sentenziato: “stava descrivendo uno stupro”. E’ proprio questo il punto: sentirsi autorizzato da un vestitino a pensare a quello che faresti se fossi single ( visto che tra l’altro sei sposato e hai una moglie a cui pensare) con una ragazzina 20 anni più giovane di te, tra l’altro.

Ecco è questo il messaggio che non è passato ma del resto due secondi dopo si ironizzava sul fatto che Ivan Gonzalez non avesse “quagliato” con Paola Caruso, altra ironia di quelle che proprio sono incomprensibili visto che si dava per scontato che, visto che entrambi sono belli e visto che lei ci ha provato, lui in quanto uomo avrebbe dovuto accontentarla.

Purtroppo siamo davvero molto ma molto indietro su queste tematiche e portare tre concorrenti a un incontro con donne che hanno subito violenze potrà forse servire a loro come crescita personale ma non lancerà nessun messaggio. Non passa nulla quando porti un concorrente squalificato in prima serata e poi dopo l’una decidi persino di ripulire la sua immagine, quando ormai davanti alla tv ci sono ben poche persone.

IL RITORNO DI SALVO VENEZIANO IN STUDIO AL GRANDE FRATELLO VIP 4

Dopo esser tornato in casa, per il faccia a faccia con i concorrenti ( che non hanno la minima idea di quanto detto da Salvo, perchè non hanno avuto modo di ascoltare le sue parole, ricordiamolo), Veneziano torna nello studio di Signorini.

“So di avere una brava persona, un buon padre, un buon uomo, ma può succedere nella vita di essere superficiali” e ancora: “sono stato un coglione, è stato uno stato di goliardia nella mia testa, eravamo lì in questa casa, mi sono lasciato andare, volevo fare il pagliaccetto, loro ridevano ed io continuavo a parlare, ma ho chiesto scusa subito”. In sua difesa arriva Pupo che precisa: “viviamo tempi difficili, in cui dobbiamo stare molto attenti a quello che si dice, in altri tempi avrebbero creato poco rumore, ma questi sono i tempi. Oggi siamo nei tempi dei social, è un gioco al rialzo, ho fatto tanto errori nella mia vita ho giocato d’azzardo, ma poi sono riuscito a sconfiggere questo demone e oggi lo tengo a bada. Non sono qui per mettermi la gogna, ma devi insegnarti a pesare le parole”.

Quindi in altri tempi quando i social non c’erano si poteva dire e soprattutto pensare queste cose…Bene…

La missione ripulire immagine continua. Alfonso Signorini poi torna sulla prima puntata quando Salvo ha ricordato Taricone: “una persona che non ha un cuore non l’avrebbe fatto”. Sul finale Salvo chiede scusa alla famiglia e alla moglie: “è passata per una persona che mi protegge, io non sono un mostro”  . La moglie di Salvo è salita poi sul palco acclamata da Wanda Nara e Alfonso Signorini ha sentenziato: “E’ una grande donna” lasciando poi spazio ai due per ricongiungersi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.