Antonella Elia in lacrime al GF VIP 4 per una frase: potrebbe rischiare un provvedimento?

Perchè sta piangendo Antonella Elia? E’ questa la domanda che molti spettatori si sono fatti pochi minuti fa sintonizzandosi sul canale 55 per seguire la diretta del Grande Fratello VIP 4; in effetti Antonella Elia ha avuto una vera e propria crisi durante la quale Pasquale e Adriana Volpe hanno cercato di consolarla ( in realtà in un primo momento la Volpe pensava che fosse stato il pugliese a far piangere l’Elia e gli aveva chiesto di allontanarsi, il poverino invece la stava semplicemente consolando).

Le lacrime di Antonella Elia derivano da una consapevolezza: saper di aver detto una frase stupida in una situazione stupida che potrebbe essere interpretata in modo negativo. Tutto è iniziato dalla ricerca di biscotti o del cioccolato. La Elia non lo trovava e pensata che qualcuno avesse preso le sue cose…E poi? Poi arriva una frase che di certo l’Elia si sarebbe potuta risparmiare ma che onestamente rientra nel linguaggio comune, e seppur fuori luogo, non ci sembra così scandalosa.

Ma che cosa ha detto Antonella Elisa di così scandaloso da pensare di rischiare persino l’eliminazione? La concorrente del GF VIP è anche preoccupata in generale perchè ha usato dei termini poco consoni.

LA FRASE DI ANTONELLA ELIA: ECCO PERCHE’ STA PIANGENDO

Ecco la frase incriminata:

Per chi ha rubato il mio cioccolato, faccio una strage e gli stacco le ossa“.

Queste le parole di Antonella Elia. La concorrente si rende conto di aver esagerato usando parole forti che cozzano con quello che a suo dire è il suo pensiero e il linguaggio che di solito utilizza. I compagni di viaggio cercano di consolarla: “Se sei credente credi nel perdono” ha detto Pasquale Laricchia cercando di spiegarle che non è così grave quello che è successo.

Anche la Volpe ha cercato di farle capire che non può essere una frase così grave. Ma l’Elia, almeno per il momento, sembra essere inconsolabile.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.