Piedi al limite il nuovo programma di Real Time non ci entusiasma: Schiacciabrufoli e Nowzaradan inarrivabili

Sta andando in onda da qualche settimana il nuovo programma TLC trasmesso da Real Time che in Italia prende il titolo di Piedi al limite mentre nella versione americana è I miei piedi mi stanno uccidendo. E sarebbe stato molto meglio, probabilmente, trovare un altro nome per il format anche perchè il richiamo a Vite al Limite, se da un lato è utile, dall’altro dopo la visione, fa capire che siamo di fronte a storie ben diverse. Piedi al limite non ha nulla a che vedere con Vite al limite e non solo perchè il dottor Nowzaradan è davvero uno dei volti più amati di Real Time ( e immaginiamo anche di TLC). E’ stato forse utile scegliere un titolo simile tra i due format per il lancio pubblicitario ma, dopo la visione delle storie raccontate, ci si accorge che non c’è nulla che si possa anche solo lontanamente avvicinare a quel format. Poteva essere “malattie imbarazzanti” versione piedi, ma Piedi al limite ci lascia basiti. Sarebbe stato molto più convincente un titolo “I miei piedi mi stanno uccidendo”. Già perchè il senso del format è proprio questo: chi arriva nelle due cliniche dei podologi protagonisti, ha dei problemi ai piedi che si “trascina” letteralmente, da una vita. Piedi piatti, dita a martello, unghie incarnite, malattie rare. Sicuramente problematiche di un certo livello che per chi le vive sono importanti. Ma non sono storie da raccontare in 12 mesi, se non di più, come Vite al limite e inoltre i pazienti accettano sempre tutti i consigli dei dottori e si sottopongono alle operazioni proposte con la voglia di cambiare la loro vita.

PIEDI AL LIMITE PROMOSSO A META’

Il modello quindi ci ricorda di più La dottoressa Schiaccia brufoli, e va dato atto che entrami i medici scelti per questo format, sono personaggi certamente interessanti. Hanno il loro carisma e il loro fascino ma siamo molto molto lontani dalla dottoressa Lee che ha fatto breccia dritto dritto nel nostro cuore.

Ebonie Vincent , dottoressa che abbiamo imparato a conoscere in queste settimana, sta conquistando anche i fans italiani di Real Time ma diciamolo, siamo anni luce distanti dalla dottoressa Lee per simpatia, spigliatezza, presenza scenica. Poi si sa, i gusti sono gusti e restano tali. Certamente Piedi al limite è un format moderno, poco impegnativo da seguire, di quelli che il pubblico cerca ( e che le generaliste sbagliando, continuano ad allontanare). Ma non paragoni il programma alla Dottoressa Schiacciabrufoli o Vite al limite, siamo davvero distanti ! Brad Schaeffer, altro protagonista del programma, al momento risulta alquanto insipido. Sarà anche affascinante e certamente molto bello ma poco televisivo, almeno nella versione italiana!

Tra l’altro questo format, sa di già visto, proprio perchè tante storie simili sono state raccontate in programmi come appunto Malattie imbarazzanti e non ci stupisce. E poi il vedere il contenuto di un brufolo uscire dalla sua sacca…Tutta altra storia…

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.