Il Collegio 5: due espulsioni nella prima puntata, il reality conquista fra storie e trash

Dopo tanta attesa è finalmente andata in onda la prima puntata de Il Collegio 5: l’amatissimo reality show di Rai Due che torna in onda con una nuova edizione totalmente rivoluzionata; oltre alla nuova decade scelta per l’ambientazione – gli Anni ’90 -, il programma ha rinnovato la location e alcuni membri del cast fisso (c’è un nuovo sorvegliante uomo e nuovi docenti per educazioni fisica ed educazione musicale).

Ma facendo una citazione gattopardiana, anche a Il Collegio 5 tutto cambia affinché nulla cambi. Infatti, le modifiche esteriori non hanno cambiato la struttura principale del reality che si riconferma uno dei più divertenti e meglio curati del panorama televisivo italiano. Nella prima puntata, abbiamo assistito al primo test di selezione degli aspiranti collegiali…

Il Collegio 5: la prima puntata

La prima puntata ha visto l’ingresso dei collegiali in due momento separati. In prima battuta sono entrate solo le collegiali donne. A loro è stato subito spiegato che avrebbero partecipato ad un insolito doppio test d’ingresso: uno più psico-attitudinale, l’altro di cultura generale. Solo tre lo hanno superato. Le altre sono rimare in attesa di giudizio. Il giorno seguente, è capitata la stessa cosa anche ai collegiali uomini.

I collegiali uomini e donne rimasti senza divisa hanno dovuto superare un ulteriore terzo mini esame: una interrogazione sulla vita della Regina Margherita, donna che dà il nome alla struttura che ospita il programma. In una sola giornata hanno dovuto studiare un libricino di sedici pagine. In questa ultima chance solo quattro sono risultati insufficienti. Il Preside Bosisio ha poi deciso di graziare due dei quattro sfortunati ragazzi per meriti comportamentali. Il gruppo dei collegiali ha già vissuto una doppia espulsione: fuori Luca Lapolla e Mishel Gashi.

Il Collegio 5: ottimo il racconto fra storie e trash

Il Collegio 5 è riuscito con grande maestria ad entrare subito nel vivo delle dinamiche fra protagonisti, portando alla luce le storie più interessanti e i volti più fuori dalle righe. Attraverso l’escamotage di raccontare con un tema il significato della parola “coraggio”, abbiamo scoperto la storia dei fratelli Teoli: letteralmente abbondati su un treno in giovanissima età dal loro padre e adottati da una famiglia italiana.

Ma al Collegio non sono mancati anche i momento di colore: citiamo la pugliesissima Giulia Scarano, che ha tentato di corrompere la sorvegliante a colpi di prodotti tipici locali fra cui un vistoso caciocavallo; ma anche Alessandro Andreini, che dalla sua valigia a tirato fuori la qualunque (una pizza ancora nel suo cartone, un tutù, una bacchetta magica, delle collane di fiori, una statuetta di Padre Pio ma anche una patata con cui cui dice di parlare).

A chiudere la carrellata di momenti blob, una serie di strafalcioni e la improbabile affermazione di Rebecca Mongelli che alla domanda “cosa vuol fare da grande?” non ha risposto con un mestiere ma con un nome: Chiara Ferragni.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.