Le lacrime di Alessandra Mussolini sui social: la finale di Ballando è a rischio

E’ stata una edizione complicatissima, quella che si chiuderà sabato sera per Ballando con le stelle. In onda il 21 novembre 2020 la finalissima del programma di Milly Carlucci ma a poche ore dall’ultima puntata è arrivata un’altra tegola per la conduttrice. Alessandra Mussolini potrebbe non scendere in pista sabato sera. Il motivo? Il suo maestro, Maikel Fonts è risultato positivo al covid 19 come ha rivelato ieri sera la stessa Milly Carlucci che ha spiegato quindi che il ballerino non sarà in finale. Oggi Alessandra saluta tutte le persone che la seguono con affetto sui social, spiegando quello che sta succedendo. Non ha ancora idea di quello che accadrà ma è molto probabile che non sarà sabato sera in finale.

Di questa vicenda intricata si è parlato anche nella puntata di Storie Italiane in onda oggi 19 novembre 2020 su Rai 1, con le parole di Milly Carlucci.

LE LACRIME DI ALESSANDRA MUSSOLINI SUI SOCIAL: SALTA LA FINALE?

Le parole di Alessandra sui social:

Allora io mi sentivo di fare questo video, questo saluto a tutti voi che ci avete finora sostenuto con tanto affetto a me e a Maikel. Lo sapete purtroppo Maikel ha un sospetto caso di positività e quindi non potrà essere con me alla fiale e molto probabilmente non ci sarò neanche io. Io sto facendo tamponi ogni giorno, sono sempre negativa. Il dispiacere è grande per il percorso che abbiamo fatto perchè ci siamo sempre divertiti mi sono sempre buttata come ha detto Carolyn Smith…Non farò questa finale…

Se anche Alessandra dovesse all’ultimo momento risultare ancora negativa ci sarebbero altre condizioni che potrebbero impedirle di essere in pista: il fatto di non aver provato per tutta la settimana ad esempio. Se anche si decidesse domani di darle un altro ballerino, le sue prestazioni non sarebbero degne di una finale, visto che non avrebbe mai provato con il nuovo maestro e anche immaginarla da sola in pista in finale, è davvero improbabile.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.