Pamela Prati querela Cecilia Capriotti e vorrebbe un confronto con lei e Tommaso Zorzi

C’è aria di possibile confronto nella casa del Grande Fratello VIP 5 tra Pamela Prati e Cecilia Capriotti? Staremo a vedere ma intanto possiamo dirvi che la show girl ha deciso di prendere dei provvedimenti dopo aver sentito una discussione tra Cecilia e Tommaso Zorzi durante la quale si parlava di lei. Sui social la Prati ha detto di aver querelato la Capriotti e poi ha anche aggiunto di essere molto delusa dall’atteggiamento di Tommaso Zorzi, che ha detto di aver provato pena per lei.

La Prati, come un fiume in piena, si è sfogata sui social e ha chiesto anche la possibilità di avere un confronto con i due concorrenti del GF VIP che hanno sparlato di lei.” Essere personaggi forti sui social e avere tanti follower non corrisponde sicuramente ne ad essere artisti ne da loro la possibilità di trattarmi in questa maniera” ha scritto Pamela sui social.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa è successo. Tutto infatti sarebbe stato innescato da una frase di Cecilia Capriotti che, parlando con Tommaso del caso Mark Caltagirone, avrebbe espresso dei concetti forti su Pamela Prati.

Nella casa del GF VIP 5 si parla del Pamela Prati Gate

La frase incriminata di Cecilia Capriotti:

Io ho capito che il caso fosse clinico e grave dopo il caso di Caltagirone. Lei mi disse ‘Cecilia, dentro il mio cuore penso ancora che Mark esista’. Ma allora stai in una fase pesante. Noi eravamo sconvolti.

Dopo aver sentito questa frase, ma anche altre considerazioni sulla sua storia. La Prati dai social ha attaccato e ha anche specificato una cosa, ossia di aver querelato solo Cecilia ma non Tommaso:

Nonostante l’egregia conduzione di Alfonso Signorini, che ha dato un orientamento al GF Vip di tutela dei diritti umani, delle donne, volto ad insegnare il rispetto per ogni l’individuo, e non ne faccia passare una… rimango allibita da una Cecilia Capriotti (per chi non sappia chi sia è una nuova concorrente del GF Vip) pensi di poter parlare in termini così bassi e diffamatori della mia persona. E mi stupisce ancora di più che non pensi che tali frasi saranno oggetto di un intervento legale. E sono pronta a dirle in faccia ciò che penso, esercitando il mio diritto di replica caro GF Vip, mi auguro che anche stavolta tutelerai una persona che ha sofferto e insegnerai ai concorrenti, e al pubblico che li guarda, che il rispetto per le persone, per le religioni, per il genere femminile, per il colore della pelle, va messo sempre al primo posto.

E poi parla dall’episodio a Capri:

A Giugno del 2019, come da molti anni, fui invitata a Capri al Vip Champion. Io, lo dico con tutta l’umiltà del mondo, non sapevo chi fosse Tommaso Zorzi, ma non per altro, solo perché davvero non lo conoscevo. Si avvicina e ricordo come se fosse ieri che mi dice “Posso avere l’onore di avere una foto con te?”. Io ovviamente accetto come faccio con tutti quelli che mi chiedono una foto, ci scambio due chiacchiere e mi risiedo al mio posto, ero al tavolo con Alfonso e Valeria

E attacca:

Oggi lui e Cecilia Capriotti hanno creato una vera e propria sceneggiatura su quell’incontro. Io amo Napoli e i Napoletani, mi sento Napoletana di nascita e sono sempre stata trattata da queste persone splendide con i guanti bianchi. Non è vero che sono stata presa in giro dai napoletani, ne che sono stata lasciata da sola. La parola “pena” mi ha ferito perché non dovrebbe essere usata da nessuna persona verso nessun individuo. Mi sono già espressa sulle parole orribili di Cecilia Capriotti nei miei confronti, su quello che mi è successo ci sono delle indagini in corso, e chiamarmi “caso clinico” è una diffamazione grandissima. Sono fiduciosa e sono sicura che il tempo mi darà ragione, ma vorrei solo capire perché queste due persone si sentono fighe nel dire che mi hanno salutato perché dovevano, che ero messa da parte da tutti in quella manifestazione, e altre cose non vere che tra l’altro sono perseguibili dalla legge.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.