Carolyn Smith sbotta contro Stefano de Martino: “Informati prima di dire inesattezze”

E anche questa domenica Carolyn ha qualcosa da dire su quello che ascolta nello studio di Amici 20. La presidente di giuria di Ballando con le stelle, una delle migliori ballerine di latino al mondo, non lo dimentichiamo, non ci sta. E questa volta prende di mira Stefano de Martino che nella puntata di Amici 20 in onda ieri sera, ha commentato la coreografia di Charleston studiata dalla maestra Alessandra Celentano. “Mi dispiace, non posso stare zitta. Non parlo dell’esibizione, ma delle dichiarazioni fatte in studio. Caro Stefano, perché dici che nessun ballerino può fare il Charleston? Far from the truth!” ha scritto Carolyn sui social riferendosi alle affermazioni di De Martino che faceva notare che probabilmente a suo dire anche una bravissima ballerina come Francesca Tocca, avrebbe avuto difficoltà con una esibizione di questo genere.

Carolyn Smith sbotta sui social dopo Amici 20

Ma vediamo le parole di Carolyn che ha spiegato la sua presa di posizione:

La carica istintiva della musica jazz, unita all’eccentricità dei passi, dovette infatti sembrare ai benpensanti, più che una liberazione dagli schemi precedenti in nome di una nuova spontaneità, una sorta di delirio collettivo. Non potevano certo immaginare che il charleston era solo il punto di partenza di un’evoluzione del ballo – o meglio di una rivoluzione – che nata dall’incontro con la musica afroamericana avrebbe generato nell’arco di qualche decennio fenomeni quali il boogie woogie e il rock n roll e Jive, wing, smooth etc’.

E ancora:

Il Charleston si è sviluppato nel Ballroom e Latin World. Poi, inoltre, il Charleston è ballato da uomini e donne. Non solo donne. Per finire, la coreografia poteva essere modificata senza problemi e senza perdere nulla. Gentilmente informati prima di dire inesattezze. Non sottovalutare il mondo del Latin America International style.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.