Samy Youssef al GF VIP 6 racconta il drammatico arrivo in Italia con il barcone

E’ stata una serata molto particolare quella di ieri nella casa del Grande Fratello VIP 6. Nonostante l’atmosfera leggera per via della festa che i vipponi hanno organizzato per il sabato sera, alcuni concorrenti hanno avuto modo di raccontare le loro storie. Tra questi anche Samy Youssef che ha parlato non solo del suo arrivo in Italia con il barcone e delle difficoltà affrontate in un viaggio che mai potrà dimenticare, ma anche di tutto il periodo successivo. Non è stato facile integrarsi e i momenti carichi di offese, insulti razziali e brutte parole non sono mancati. Oggi Samy ha la sua vita in Italia, ha un lavoro che lo gratifica, un futuro che lo attende pieno di successi. Ma se si guarda indietro, non può fare a meno di pensare a quello che è stato. Parlando con Nicola, con Alex Belli e con le ragazze, Samy ha raccontato anche del suo arrivo in Italia sul barcone. Le parole del modello hanno colpito moltissimo gli spettatori sintonizzati sulla diretta del GF VIP 6 che hanno apprezzato molto la scelta di raccontare la sua storia.

Samy Youssef e l’arrivo in Italia con il barcone

Samy inizia così il suo racconto: “Eravamo sul barcone ed è arrivata un’onda altissima, siamo finiti in acqua. Credo che sia successo più o meno a 2 km dalla costa. Io ho bevuto un sacco di acqua salata, ma ho avuto fortuna. ” Un viaggio difficile che però lo ha visto arrivare sulla costa italiana, vivo. E infatti il modello prosegue: “La corrente mi mandava avanti e le onde mi sballottavano facendomi bere tanta acqua. Pensavo di essere finito. Per fortuna poi un’onda mi ha portato in un punto in cui si toccava e a piedi sono arrivato sulla spiaggia.

E ancora: ” Quando ho toccato terra mi sono buttato giù e sono scoppiato a piangere. Se ne parlo con tranquillità è perché sono grato di essere vivo e di poterlo raccontare.”

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.