Nicola Savino commenta la frase di Signorini sull’aborto, Mediaset tace

nicola savino elena santarelli

E’ un silenzio che fa rumore, come si dice in questi casi, quello di Mediaset. Dopo la presa di posizione di Endemol, che nel pomeriggio di ieri ha diramato un comunicato stampa per prendere le distanze dalle parole di Alfonso Signorini, ci si aspettava anche un messaggio da parte dell’azienda che però non è arrivato. Chi ha invece parlato è stato Nicola Savino che dallo studio de Le Iene, ha commentato le frasi di Signorini sull’aborto. Il programma di Italia 1 ha quindi fatto sentire in qualche modo la voce di una parte di Mediaset, anche se è chiaro che ci si aspettava qualcosa di diverso. E il giochetto di puntare alla puntata di venerdì sera, dopo il silenzio , per cercare qualche punticino di share in più, è davvero imbarazzante e ci auguriamo che presto, arrivino anche altre prese di posizione.

Qui il comunicato stampa di Endemol

Da Le Iene il commento di Savino e Santarelli alle parole di Signorini

Federica Panicucci e Barbara d’Urso hanno preferito non commentare in nessun modo le parole di Signorini e la cosa, onestamente, ci lascia perplessi. Da donne avrebbero potuto provare anche solo a dire qualcosa, senza andare necessariamente contro il conduttore del Grande Fratello VIP 6 e invece hanno scelto la via del silenzio.

Nicola Savino invece ha commentato: “Ora vi vogliamo parlare di una questione molto seria, l’aborto. Ve ne parliamo perché ieri sera al Grande Fratello Vip, mentre si scherzava sulla possibilità che la cagnolina di Giucas Casella potesse essere incinta, è successo questo, rivediamolo ( viene mandato in onda il momento in questione).”

Dopo aver mostrato il video il conduttore ha continuato: “È una frase detta sicuramente in velocità, comunque la pensiate vogliamo ricordare a tutti che l’aborto è una conquista di civiltà, è un diritto che in Italia è stato sancito da 40 anni con un referendum. Gli elettori, gli italiani si sono espressi con una grandissima partecipazione. A Le Iene stiamo lavorando ad un servizio che vi mostreremo a breve e vi racconta come questo diritto sia sotto attacco in molti Paesi.”

La conclusione è poi toccata a Elena Santarelli: “Ora, comunque la si pensi, io credo che sia essenziale garantire la libertà di scelta, che è stato il punto di arrivo di tante battaglie, e credo che quando si parla di questi temi, la parola spetti prima di tutto a noi donne.”

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.