I lamponi aumentano la fertilità


Secondo alcuni nuovi studi i lamponi sarebbero un’alimento ideale per la fertilità sia maschile che femminile. I frutti di bosco sarebbero in grado di aumentare la fertilità in entrambi i sessi, dare grande protezione all’embrione e ridurre sensibilmente il rischio di aborto

I lamponi sono il frutto migliore per la fertilità di uomini e donne. Questa è la teoria dei ricercatori americani dello US Department of Energy’s Lawrence Berkeley National Laboratory, che hanno riscontrato nei dolci frutti di bosco delle proprietà che sarebbero ideali per la protezione dell’embrione e la diminuzione della percentuale di rischio aborto. Nei lamponi ci sarebbero grandissime quantità di vitamina C e magnesio, oltre ad una quantità di antiossidanti che corrisponde a dieci volte quella contenuta nei pomodori. Basti pensare che la vitamina C presente in una porzione di lamponi sarebbe l’equivalente di quella contenuta in ben 175 acini d’uva. Il magnesio sarebbe in grado di favorire la produzione di testosterone; gli antiossidanti invece sarebbero ottimi protettori della salute degli spermatozoi per gli uomini e diminuirebbero il rischio aborto per le donne. La fertilità femminile e la protezione dell’embrione sarebbero invece garantite da un altro importante elemento: l’acido folico. Un’ altra qualità dei lamponi sarebbe la grande presenza di fibre, che possono aiutare a mantenere la linea dando una sensazione di sazietà con pochissime calorie.  Ma le qualità dei lamponi non sono finite qui: il lampone è il frutto che contiene il più basso Indice Glicemico (IG), che rallenta l’assorbimento degli zuccheri da parte del corpo umano.


Leggi altri articoli di Benessere e Tempo Libero

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close