Mal di schiena, gli esercizi per combatterlo

Mal di schiena non ti temo! Il mal di schiena (o rachialgia: dolore del rachide) non è altro che condizione fisica che potrebbe benissimo esser considerata come una patologia, tra l’altro, molto diffusa nei paesi occidentali, e in quelli più industrializzati. Tale patologia va a ricollegarsi al nostro benessere, in quanto fa parte del nostro stile di vita. Causa primaria del mal di schiena è, infatti, la postura. Esistono, pertanto, alcuni esercizi per combatterlo.Ovviamente, esistono anche casi legati alla genetica. Ma vediamo nello specifico quali sono i principali fattori determinanti del mal di schiena. Prima di tutto, come dicevamo, la postura, ad esempio quanto passiamo troppo tempo seduti davanti al pc o alla televisione. E ancora: la vita sedentaria, il sovrappeso, attività fisica svolta in maniera sbagliata, o scarpe poco adatte. Anche dei lievi traumi che lasciamo incurati possono esser causa di mal di schiena.
Ma niente paura. E’ vero che spesso il mal di schiena potrebbe divenire un problema cronico tanto da renderci invalidanti. In genere, però, è una condizioni fisica che può essere recuperata, ovviamente eccetto l’eventualità che sia causata da un’altra patologia.
Dove avvertiamo il dolore? Chiunque soffre di mal di schiena sa bene che a dolore sono i muscoli, i nervi e le articolazioni, non le ossa. La semplice spiegazione si trova nel fatto che un osso non può piegarsi assumendo una postura sbagliata. Di contro, però, la postura può provocare delle tensioni nelle fasce muscolari, o ai nervi, o articolazioni. C’è da dire, inoltre, che il mal di schiena può considerarsi una sorta di circolo vizioso da cui non si riesce ad uscire. Molti di noi, infatti, si cullano del fatto che magari dopo una giornata sedentaria trascorsa tra posture sbagliate il rientro a casa e il riposo nel nostro comodo letto potrebbe favorire, e magari “rimediare” al nostro problema. In realtà, non è proprio così e questo perché il giorno dopo ci risvegliamo per andare al lavoro, peggio di come siamo andati a dormire.

Ecco gli esercizi che ci aiutano a combatterlo.

Procuratevi un tappetino. Sdraiatevi, poi, a con la schiena poggiata sul tappetino, e stringete le ginocchia al petto, fate in modo di mantenre questa posizione più possibile. L’esercizio vi darà sollievo quasi da subito.
Un altro esercizio efficace consiste nel rimettere a posto una muscolatura troppo contratta. Sdraiati sul dorso, addossatevi ad una parete e sollevate le gambe così da formare un angolo di 90° in verticale (servitevi della parete stessa per appoggiarvi). Ripetete l’esercizio quotidianamente, fin quando il dolore non vi sarà passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.