Osteoporosi, si può prevenire stando al sole 20 minuti

Una bella notizia arriva sull’osteoporosi: si può prevenire stando al sole 20 minuti. A dirlo è la Società italiana dell’osteoporosi, del metabolismo minerale e delle malattie dello scheletro (Siomms). Infatti la luce solare ha la capacità di stimolare la produzione di vitamina D, molto importante per rafforzare le ossa, per le funzioni neuromuscolari e per quelle metaboliche. Come fare? Bisogna stare al sole 20 minuti per 5 giorni ogni settimana. A parlare della prevenzione dell’osteoporosi è Giancarlo Isaia, Presidente della Siomms e Direttore presso l’Ospedale Molinette di Torino del Dipartimento di Geriatria e Malattie Metaboliche dell’Osso. Il medico sostiene che in estate, essendoci maggiore esposizione al sole, si incentiva la sintesi di vitamina D più che in altri periodi dell’anno.

Ecco perche’ andare al mare fa bene alla salute – clicca qui

Ma cosa bisogna fare? Isaia consiglia di stare al sole 20 minuti per 5 giorni a settimana, scoprendo anche solo viso, braccia e gambe. Inoltre, per agevolare la produzione di vitamina D e dunque prevenire l’osteoporosi e la fragilità ossea, bisogna mangiare salmone affumicato, olio di fegato di merluzzo e sgombro sotto sale. Infine, si deve fare attività fisica all’aperto.

Prevenire l’osteoporosi è importante, in quanto è un problema comune a circa 4,5 milioni di persone. Senza poi dimenticare che ben il 70% della popolazione ha una carenza di vitamina D. Alla luce di questi dati, l’osteoporosi va considerata da tutti come una vera e propria patologia, che merita la giusta attenzione per evitare problemi futuri.

Una dieta ricca di calcio aiuta a dimagrire – clicca qui

Insomma, a quanto pare prendere il sole non ci regala solo una bella tintarella da sfoggiare nelle giornate estive, ma è anche un ottimo modo per prevenire l’osteoporosi e stimolare la produzione di vitamina D. Quindi, se potete, cercate di esporvi alla luce solare per 20 minuti al giorno per 5 giorni alla settimana, e ne trarrete un gran vantaggio, allontanando il rischio di fragilità ossea. Che ne pensate?

Melograno, fa bene davvero: proprietà e benefici – clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.