Metodo PRP contro le calvizie: ecco come funziona e quali sono i risultati


metodo prp contro le calvizie

Problema calvizie, ecco come funziona il metodo PRP che inietta sostanze ricavate dal plasma nel cuoio capelluto. Coloro che purtroppo accusano questo fastidio, manifestano sintomi di ansia, ma anche di depressione. Si vive lo stesso, ma la perdita dei capelli risulta essere un problema che va a compromettere la qualità della vita. Pertanto, i trattamenti contro le calvizie stanno diventando sempre più importanti. Molti sono i passi avanti che sta compiendo la scienza in questo campo. Vediamo insieme come funziona il metodo PRP.

CALVIZIE, ARRIVA IL METODO PRP ULTIME NOTIZIE: ECCO COME FUNZIONA IL SISTEMA CHE INIETTA SOSTANZE RICAVATE DAL PLASMA NEL CUOIO CAPELLUTO

Arriva il metodo PRP contro le calvizie. Questo sistema ha lo scopo di porre finalmente un rimedio ai casi più gravi di alopecia androgenetica, attraverso la quale si nota un progressivo assottigliamento della radice del capello. Ciò può capitare sia per cause genetiche che per quelle ormonali. Ora, secondo quanto dichiara il direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano, Antonito Di Pietro, l’attenzione è rivolta in particolare alle nuove ricerche scientifiche sulle cellule germinali, da cui origina il bulbo. Tra i vari trattamenti studiati vi è il PRP, Plasma Ricco di Piastrine. Attraverso questo metodo viene iniettato nel cuoio capelluto un concentrato di sostanze ricavate dal plasma sanguigno. Diversi studi hanno dimostrato che questo trattamento ha la capacità di favorire il rinvigorimento dei capelli, mentre in altri sembra inutile. Di Pietro sottolinea che “è stato osservato che la riuscita di questa tecnica dipende molto dalla preparazione utilizzata per isolare i fattori di crescita dal plasma”.


Coloro che soffrono di calvizia e hanno intenzione di sottoporsi a PRP dovrebbero rivolgersi a dei centri specializzati e autorizzati a questo trattamento. In alcune regioni italiane è necessario ricevere il via libera da parte di un centro trasfusionale ospedaliero. Antonino Di Pietro continua affermando: “La PRP funziona con maggior successo nelle fasi iniziali, in cui si riesce ad arrestare la perdita dei capelli e a rinvigorire quelli presenti. In caso di calvizie in fase avanzata, la terapia ha scarsi risultati poiché i bulbi sono ormai in fase di atrofia”. Attualmente sono in corso delle ricerche scientifiche per affinare questo trattamento. Infatti, stanno aumentando i lavori sulla penetrazione di queste sostanze attraverso la pelle, senza utilizzare gli aghi, ovvero “attraverso la tecnica dell’elettroporazione”. Questi nuovi studi hanno lo scopo di dare la possibilità, a coloro che soffrono di calvizia, di riavere una chioma naturale.


Leggi altri articoli di News benessere

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close