L’Iss contro le fake news sul cibo che spopolano sul web: le bufale sull’alimentazione


tutte le fake news sul cibo

L’Iss sceglie di mettersi contro le fake news sul cibo. Sono diverse le false credenze che girano sul web e che riguardano l’alimentazione. Stiamo parlando ad esempio di queste affermazioni: “l’ananas fa dimagrire” oppure “lo zucchero di canna fa meno male”. Ebbene oggi l’Istituto Superiore di Sanità ha scelto di mettere in guardia i cittadini su tutte le informazioni fasulle che girano nel mondo del web. Sono diverse le fake news che sono ormai spopolate, pertanto gli esperti hanno deciso di mettere finalmente un punto a questa situazione. Vediamo insieme quali sono le false notizie sul cibo.


L’ISS FA CHIAREZZA SULLE FAKE NEWS SUL CIBO: ECCO QUALI SONO LE BUFALE SULL’ALIMENTAZIONE

Il web è pieno di fake news sul cibo: è questa l’ultima rivelazione dell’Iss. L’Istituto Superiore di Sanità ha dichiarato che spesso sul web spopolano idee sull’alimentazione che non corrispondono alla realtà. Vedendole scritte su noti siti, spesso ci convinciamo che si trattano di regole da seguire per una corretta alimentazione. In realtà, la maggior parte di esse non ha alcun fondamento secondo gli esperti, che hanno scelto di condividere la verità creando un’intera sezione sul portale ISSalute.it. Scendendo nel dettaglio, in alto nella lista delle bufale sul cibo vi è quella che rivela che lo zucchero di canna è meno nocivo di quello bianco. Ebbene gli esperti hanno annunciato che questa non è proprio la realtà dei fatti. L’Istituto, infatti, scrive: “Il processo industriale al quale viene sottoposto lo zucchero per diventare bianco non danneggia il prodotto, estraendo solo il saccarosio dalle impurità presenti nella melassa”. Anche che l’ananas fa dimagrire e la pasta ingrassare sono delle fake news sul cibo. In questo caso, l’Iss rivela: “Non esistono alimenti buoni né cattivi: tutti vanno inseriti, nelle giuste proporzioni, nell’ambito di una dieta sana e varia”.

La lista delle fake news sul cibo prosegue anche con idee legate alla salute. Spesso si legge che non bisogna preoccuparsi dell’obesità infantile, poiché dopo lo sviluppo passa. Invece, secondo l’Iss, un bambino obeso ha un grosso rischio di diventare obeso in età adulta. Ci sono poi le bufale che riguardano la natura. Infatti, ormai molti di noi sono stati convinti del fatto che i cibi che vengono prodotti dal contadino sono più sani e genuini. Invece: “I controlli effettuati lungo tutta la filiera alimentare, garantiscono che i prodotti commercializzati negli esercizi autorizzati alla vendita siano sicuri per la salute”. Con questo non si vuole affermare che tutti i prodotti dei contadini non siano sicuri, ma sicuramente quelli messi in commercio subiscono più controlli. Le nuove mode parlano dei cibi gluten-free, definendoli più salutari. L’Iss non ci sta neanche in questa affermazione. Infatti, coloro che assumono prodotti senza glutine non avendo problemi di celiachia fanno, in realtà, una scelta controproducente e immotivata.


Leggi altri articoli di News benessere

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close