Mascherine di comunità quali sono: si possono lavare?

In questi ultimi due mesi abbiamo imparato a conoscere tutti i tipi di mascherine possibili e immaginabili. Mai avremmo pensato di dover capire come si usano, come si indossano, come ci proteggono. In queste ultime settimane, nelle poche occasioni in cui siamo usciti di casa, abbiamo iniziato a indossarle e nei prossimi mesi non ne potremo fare a meno. Le mascherine di comunità sono quelle che noi, dobbiamo indossare ogni qual volta usciamo di casa. Le mascherine di comunità servono per proteggerci solo se la indossiamo tutti ma dobbiamo ricordare che la cosa fondamentale resta il distanziamento. Infatti le mascherine di comunità non ci tutelano al 100 %. Non facciamo confusione: le mascherine di comunità non sono la stessa cosa delle mascherine chirurgiche.

Infatti le mascherine chirurgiche sono le mascherine a uso medico, sviluppate per essere utilizzate in ambiente sanitario e certificate in base alla loro capacità di filtraggio. Rispondono alle caratteristiche richieste dalla norma UNI EN ISO 14683-2019 e funzionano impedendo la trasmissione.

E’ stato quindi l’Istituto Superiore di Sanità ancora una volta a fare chiarezza anche per le indicazioni su queste mascherine di comunità.

LE MASCHERINE DI COMUNITA’ QUALI CARATTERISTICHE DEVONO AVERE

Le mascherine di comunità devono garantire una adeguata barriera per naso e bocca, devono essere realizzate in materiali multistrato che non devono essere né tossici né allergizzanti né infiammabili e che non rendano difficoltosa la respirazione. Devono aderire al viso coprendo dal mento al naso garantendo allo stesso tempo confort.

LE MASCHERINE DI COMUNITA’ POSSONO ESSERE LAVATE?

Le mascherine di comunità commerciali sono monouso o sono lavabili se sulla confezione si riportano indicazioni che possono includere anche il numero di lavaggi consentito senza che questo diminuisca la loro performance. Le mascherine di comunità, qualora possano essere lavate, si lavano anche a 60 gradi, solo in questo modo si igienizzano realmente.

Ricordiamo che le mascherine di comunità, hanno lo scopo di ridurre la circolazione del virus nella vita quotidiana e non sono soggette a particolari certificazioni. Non devono essere considerate né dei dispositivi medici, né dispositivi di protezione individuale, ma una misura igienica utile a ridurre la diffusione del virus SARS-COV-2.

Per quanto riguarda lo smaltimento, devono essere buttate nell’indifferenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.