Il coronavirus sopravvive su smartphone e banconote? Lo studio