Tumore al cervello, migliorano le cure

Il tumore al cervello è purtroppo la forma più aggressiva e più diffusa ed è nello specifico quello che può colpire diverse aree cerebrali. Sicuramente un dato che è molto importante e rilevante in questi studi è che il tasso di sopravvivenza è aumentato di molto, infatti circa la metà dei pazienti che sono colpiti da questa forma di tumore sopravvivono oltre i sei mesi, un dato che 30 anni fa non si sognava nemmeno lontanamente di avere visto che coloro che sopravvivevano erano a malapena il 10 %.

Questo è stato possibile solamente grazie alla diagnosi precoce, perchè più si prende il tumore allo stadio iniziale più è possibile combatterlo in modo efficace. Tutto questo è stato possibile grazie alle scoperte fatte nel campo della scienza medica, con l’introduzione ad esempio di alcuni markers che tramite analisi permettono di individuare la formazione di glioblastoma allo stadio iniziale. Le terapie che si fanno attualmente per combattere la malattia (chirurgia, radioterapia e chemioterapia) stanno diventando sempre più personalizzate in base alle caratteristiche che ha assunto la malattia nella persona nello specifico. La cosa più importante per continuare a combattere sempre e nel modo più efficace il tumore qual  è? Finanziare continuamente la ricerca, solo tramite passi in avanti della ricerca si può sperare in cure nuove sempre più efficaci e allungare ancora di più le prospettive di vita delle persone che ne sono colpite e magari in un futuro che si spera sia molto prossimo trovare una cura definitiva che distrugga completamente la malattia. Bisogna ricordare che la prevenzione per il tumore è fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.