Gengive infiammate spesso sono allarme di un problema più serio come il diabete

Le gengive infiammate e che sanguinano sono spesso allarme di problemi più seri come il diabete di seguito alcuni consigli su come curare le gengiviti o parodontiti

A volte capita che le gengive si arrossino, sanguinino o diano fastidio. All’origine di ciò molte volte c’è solo un’infiammazione superficiale e transitoria come una gengivite. Altre volte invece sintomi simili, anche molto lievi o addirittura impercettibili, celano un problema più serio: come il diabete per esempio. Gengivite e parodontite, oltre ad essere alcune tra le complicanze più diffuse del diabete, rendono difficoltoso il controllo dei batteri della placca, per questo il rischio di essere colpiti dalla gengivite è  3/4 volte maggiore nei soggetti diabetici. Per combattere le irritazioni è di fondamentale importanza sottoporsi periodicamente sia a  visite odontoiatriche di controllo almeno una volta all’anno.

La parodontite, infatti, è una malattia subdola che esordisce senza alcun sintomo apprezzabile. Il controllo dal dentista può rilevare un inizio di piorrea, permettendo di iniziare un trattamento adeguato prima della comparsa dei sintomi. Utilizzare uno spazzolino a setole morbide è un buon rimedio per evitare di irritare ancor più le gengive gonfie ed infiammate.

Il limone alleato per il nostro benessere scopri di più

Massaggiare le gengive con i polpastrelli può alleviare la sensazione di bruciore e prurito tipica di chi è colpito da parodontite. Limitare i contatti con sostanze irritanti e/o tossiche e integrare la dieta con supplementi di calcio. Non fumare e utilizzare un colluttorio disinfettante per alleviare il dolore derivato dalla parodontite.

Come curare naturalmente le gengiviti continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.