Il pomodoro non deve essere conservato in frigo: i dettagli di una ricerca scientifica

il pomodoro non va conservato in frigo

Sapevate che il pomodoro non va conservato in frigo? A rivelarlo è una ricerca scientifica, la quale dimostra che questo alimento va tenuto sempre a temperatura ambiente. Infatti, pare che il freddo riesca a eliminare totalmente il sapore di questo ortaggio. Gli esperti americani ci tengono a precisare che inserire i pomodori insieme ad altri ortaggi è un errore molto grave. Vediamo ora insieme quali sono i dettagli di questo studio condotto in America, che ha come obbiettivo quello di aprire gli occhi a tutti i consumatori sulla conservazione del pomodoro.

IL POMODORO NON VA CONSERVATO IN FRIGORIFERO: I DETTAGLI DELLO STUDIO CONDOTTO DAI RICERCATORI AMERICANI

Il pomodoro non deve essere conservato in frigorifero. Secondo un studio scientifico condotto in America, questo alimento non deve essere esposto a temperature basse. Il freddo può eliminare, infatti, il sapore dell’ortaggio. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” e rivela che il pomodoro, se conservato in frigo, può diventare insipido. Lo studio dimostra che, sotto i 12 gradi, vengono distrutti gli enzimi che donano il sapore caratteristico al pomodoro. Questa ricerca è stata portata avanti da un team di esperti dell’Università della Florida, guidato da Harry Klee.

Nel corso di questo studio, i ricercatori hanno conservato vari tipi di pomodoro in frigorifero a cinque gradi centigradi. Dopo qualche giorno, le temperature sono state aumentate fino a 20 gradi. Questo esperimento ha dimostrato, appunto, che i composti volatili si riducono del 65% con le basse temperature. Dunque, il sapore caratteristico del pomodoro non c’è quasi più dopo averlo tolto dal frigo. Il gusto è risultato subito compromesso, durante l’esperimento.

Pertanto, gli esperti consigliano di conservare questi ortaggi a temperatura ambiente e di consumarli entro una settimana dall’acquisto. Ma questo alimento non è l’unico che può essere colpito negativamente dalle basse temperature. Parliamo, ad esempio, dell’aglio, del miele, delle patate e delle cipolle. Non solo, anche il caffè non dovrebbe essere conservato in frigo, in quanto assorbe l’odore degli altri alimenti. Al contrario, vi sono alcuni cibi che non devono assolutamente essere conservati fuori dal frigorifero, come il latte e la carne cruda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.