Il freddo invernale causa idratazione: bere molto come in estate, il consiglio dell’esperta

il freddo invernale causa disidratazione, motivi

Sembra proprio un controsenso, ma il freddo invernale causa disidratazione. Siamo abituati a sentir parlare di questo problema durante l’estate, in quanto le alte temperature tendono solitamente a disidratarci. Ma ecco che Elisabetta Bernardi, specialista in Scienza dell’Alimentazione, conferma che anche in inverno si corre questo rischio. Ci sono diversi fattori che andrebbero a causare l’idratazione con il calo delle temperature. Pertanto, è consigliato bere molto, come solitamente accade in estate. Ma vediamo insieme i motivi per cui il freddo invernale causa disidratazione.

IL FREDDO INVERNALE CAUSA DISIDRATAZIONE: L’ESPERTA SPIEGA I MOTIVI E DÀ QUALCHE IMPORTANTE CONSIGLIO

Ormai sembra confermato: il freddo invernale causa disidratazione. Ma qual è il motivo per cui accade ciò anche con il calo delle temperature? A spiegarlo ci pensa la specialista Elisabetta Bernardi. Sono diversi i fattori che potrebbero aumentare il rischio di ipoidratazione. Tra questi, una diuresi maggiore provocata dalle basse temperature, il ridotto senso di sete e il sudore causato dall’eccessivo aumento della respirazione con l’esposizione al freddo e all’alta quota. Ma non solo, l’esperta rivela che “durante i mesi invernali il sudore evapora più rapidamente nell’aria fredda e secca”. Questi sono, dunque, i motivi per cui anche con il freddo invernale esiste il rischio di disidratazione. Per evitare ciò, è necessario dunque non aspettare lo stimolo delle sete per bere. Elisabetta Bernardi consiglia di bere costantemente “lungo l’intero arco della giornata. Un gesto semplice ma fondamentale, a maggior ragione per anziani e bambini, categorie particolarmente a rischio”.

Non bisogna sottovalutare, quindi, il rischio di disidratazione anche nei mesi invernali. Bevendo molto, possiamo evitare di andare incontro a sintomi come “secchezza della bocca, sonnolenza, affaticamento, mal di testa, stitichezza, vertigini e un generale senso di malessere”. Ma è possibile anche ritrovarsi a combattere contro sintomi più forti che riguardano, invece, una grave disidratazione. In questo caso, parliamo di “forte sonnolenza nei neonati e nei bambini, irritabilità e confusione negli adulti, occhi infossati e una sensazione di svenimento quando ci si alza velocemente”. Pertanto, non ci resta che riprendere a bere diversi litri al giorno, per evitare questo genere di problema. In particolare, sarebbe importante condividere questa abitudine soprattutto con bambini e anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.