Scottature solari: cosa fare e cosa non fare

Cosa possiamo fare in caso di scottature solari e come evitare di bruciare la nostra pelle sotto il sole?
scottature

Siamo già in piena estate ormai da due settimane e chi può permetterselo, almeno nel fine settimana, scappa al mare in montagna, per cercare un po’ di fresco. Bisogna però fare attenzione alle scottature, visto che anche i primi soli, possono provare danni, e non pochi alla nostra pelle. Non solo il sole di agosto provoca danni, ormai, dovremmo averlo capito davvero tutti. Che cosa possiamo quindi fare per evitare le scottature e che cosa possiamo fare se invece, nostro malgrado, ci siamo scottati sotto il sole?

Per prima cosa come possiamo evitarle? E poi se siamo così sfortunati da scottarci, come possiamo poi curare? Vediamo insieme qualche consiglio utile.

Partiamo dal presupposto che le scottature del sole sulla nostra pelle vanno considerate come quelle che potremmo ricevere da una fiamma o da un liquido caldo, non bisogna quindi prenderle sottogamba perchè si tratta sempre di una cosa molto seria. Ecco cosa possiamo fare e cosa invece sarebbe meglio evitare.

Scottature solari: cosa non dobbiamo fare, 8 cose da evitare

Stare sotto l’ombrellone non vuol dire necessariamente non bruciarsi: la sabbia riflette il sole, per cui se abbiamo delle pelli sensibili dobbiamo comunque metterci della crema. E ovviamente ricordiamoci che la crema, sarebbe meglio metterla ancora prima di arrivare al mare ( o in montagna).

Stare in acqua non vuol dire stare al sicuro: anche in mare possiamo ustionarci! La crema va messa anche se si va in acqua, meglio acquistare quella waterproof.

Non è vero che il sole del mare è più forte di quello della montagna, per cui anche se andiamo in vacanza in montagna faremo bene a metterci della crema. Valgono sempre gli stessi discorsi, senza differenza tra mare e montagna.

Usiamo sempre delle protezioni adatte al nostro tipo di pelle.

Non dobbiamo bucare le vesciche neppure con degli aghi sterilizzati. Se lo facessimo potremmo solo aumentare il rischio di infezioni.

Non dobbiamo mettere del ghiaccio sulle parti del corpo interessate dalla scottatura. Il ghiaccio infatti è troppo freddo e potrebbe danneggiare ulteriormente la pelle.

Non utilizziamo l’alcool per disinfettare le zone interessate: è una sostanza troppo forte da usare in questi casi. Esistono delle creme specifiche per curare le scottature.

Non è vero che se siamo al mare e sentiamo la pelle bruciare la soluzione ideale è quella di farsi un tuffo. Certo potremmo avere un pò di sollievo ma se sentiamo questa sensazione vuol dire che siamo già scottati.

Scottatura solare: cosa possiamo fare

Possiamo utilizzare delle patate da mettere sulla pelle. Sono ricche di amido e di certo potranno aiutarci.

Possiamo provare a fare degli impacchi di acqua fresca: questi però ci daranno un sollievo solo momentaneo ma non sono di certo la cura. Se non abbiamo dei prodotti idonei, in casa, questi rimedi casalinghi possono funzionare.

Meglio avere le mani ben pulite nel momento in cui vogliamo spalmare della crema o disinfettare le scottature.

Consultare il medico e prendere un antibiotico che possa aiutare in questi casi.

Una volta in via di guarigione si può tornare al sole ma sarebbe sempre meglio coprire le parti interessate in precedenza dalle scottature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.