Il mio gioco preferito, Nek scatena il pubblico di Lecce: le emozioni della penultima tappa

nek a lecce

Impossibile stare fermi a un concerto di Nek! Lo sa bene il pubblico che ieri sera, martedì 22 gennaio 2020, ha partecipato al suo Il mio gioco preferito – European tour al Teatro Politeama Greco di Lecce. Penultima tappa di un tour che ha toccato tantissime città in giro per il mondo e che terminerà proprio in Puglia, il 23 gennaio, a Bari. Fan arrivati da tutta la regione per assistere al concerto dell’artista. Pubblico di tutte le età, da bambini piccoli (pure dentro ai pancioni!) fino a signore più mature. Nek ha fatto divertire proprio tutti. Ma vediamo com’è andato il concerto!

Nek in concerto a Lecce: l’emozione della penultima tappa del tour europeo

Un palco pieno di luci, i palloncini per fare una sorpresa all’artista, un’atmosfera intima da teatro ma che non ha fatto stare fermo nessuno e la personalità di Nek che ha coinvolto davvero tutto il pubblico del Politeama Greco di Lecce. Il cantante si è esibito con i suoi più grandi successi. Da Fatti avanti amore, a Laura non c’è e Mi farò trovare pronto, passando per Vulnerabile e Lascia che io sia fino ad arrivare ai brani più recenti dell’ultimo album come La storia del mondo e Musica sotto le bombe. Nek è riuscito a far ballare tutti i fan, nessuno escluso ma si è detto anche emozionato perché questo tour così lungo e importante è giunto ormai al termine.In tour si impara un’altra realtà. La realtà della strada, la realtà dei viaggi. Sono un po’ dispiaciuto ma allo stesso tempo felice perché ci siamo visti ed è stato un bel viaggio che è passato anche attraverso l’Europaha affermato l’artista sul palco di Lecce.

Nek conquista Lecce: Se telefonando tra il pubblico, energia da vendere e simpatia innata

A Nek è bastato davvero poco per scatenare tutti i fan accorsi al Teatro Politeama Greco. Mani in aria a tempo, coinvolgimento, tanta umiltà e una simpatia travolgente hanno conquistato dopo pochi secondi il pubblico di Lecce. Lui si è davvero scatenato sul palco trasmettendo tutta la sua energia e il suo entusiasmo ai presenti. E quando è arrivato il momento di cantare Se telefonando, dopo aver spiegato l’importanza di questa canzone per lui, ha deciso di saltare giù dal palco e di cantarla in mezzo al suo pubblico tra l’emozione di tutti nel vederlo così da vicino. Ma non basta. Perché durante gli ultimi brani, i fan hanno potuto lasciare le loro poltrone e correre sotto il palco per godere degli ultimi minuti dello spettacolo. A chiudere il concerto una commovente E da qui con la chitarra. Grande Nek!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.