Tutto su Antonio Razzi: dalla vita privata a Ballando con le Stelle 2019

La vita privata di Antonio Razzi: dalla fuga in Svizzera fino alla pista di Ballando con le Stelle 2019
antonio razzi ballando con le stelle 2019

Ballando con le Stelle 2019 è ai nastri di partenza e i concorrenti vip si stanno preparando al meglio per calcare il palco dell’Auditorium Foro Italico di Roma. Proprio a questo proposito, sono molte le celebrità che faranno discutere il pubblico e la giuria: fra questi c’è sicuramente Antonio Razzi, l’ex Senatore della Repubblica.

Scopriamo qualcosa in più sulla sua vita privata in attesa di vederlo sgambettare a Ballando con le stelle 2019. Quali sorprese ci regalerà il più irriverente politico della scorsa legislatura? Ne vedremo sicuramente delle belle…

Tutto su Antonio Razzi: dalla vita privata a Ballando 2019

Antonio Razzi nasce a Giuliano Teatino il 22 febbraio 1948; quest’anno ha compiuto 71 anni. La sua è un storia fatta soprattutto di emigrazione. Nato nella cittadina abruzzese già citata, l’uomo scappa in Svizzera al raggiungimento della maggiore età (nel 1965): si trasferisce nel Canton Lucerna dove lavora come operaio in una azienda tessile. Nell’omonima città inizia a farsi strada: arriva a ricoprire il ruolo di presidente della Federazione emigrati abruzzesi in Svizzera e mette su famiglia.

Si sposa a Leon nel 1974 con Maria Jesús Fernàndez: una donna di origini spagnole, anche lei emigrata nel Cantone per cercar fortuna. Con lei, Antonio Razzi ha avuto due figli.

Negli Anni 2000, l’uomo sente il bisogno di tornare a respirare aria di casa e decide di candidarsi: prima lo farà alle politiche del 2006 con L’Italia dei Valori (il partito di Antonio Di Pietro) e poi alle politiche del 2008. L’uomo si candida sempre in Circoscrizioni Estere e vince puntualmente. Lo stesso Razzi in futuro rivelerà a Le Iene che i voti all’estero all’epoca venivano pilotati attraverso brogli organizzati da patronati e sindacati locali.

Nel 2010 fa il cosiddetto salto della quaglia: dalla Sinistra di Di Pietro, Antonio Razzi passa al Centrodestra arrivando a votare contro la sfiducia per Silvio Berlusconi. E nel 2013 approda ne Il Popolo delle Libertà di Silvio Berlusconi; in questa nuova formazione, viene subito eletto Senatore alle Politiche del 2013 nelle liste dell’Abruzzo. Da qui iniziano le sue prime interviste e le prime apparizioni pubbliche: una manna per Maurizio Crozza che si ispirerà a lui per una parodia che esploderà dopo pochi giorni sul web. Suo malgrado, Antonio Razzi diventa il personaggio del momento.

E dunque riaffiorano anche tutte le controversie sul suo conto: procedimenti penali per appropriazione indebita (2009) e corruzione (nel 2015). Ma il filone narrativo che più attornia l’immagine di Antonio Razzi sui quotidiani è il fatto della sua simpatia per la Corea del Nord e per il suo leader Kim Jong-Un.

Il suo ultimo mandato come Senatore si è concluso a marzo 2018 e la rediviva Forza Italia non lo richiama più. Antonio Razzi resta senza partito ma non si dà per vinto: pochi mesi dopo diventa attore-conduttore per il programma satirico del Canale Nove Razzi Vostri e nel 2019 è nel cast di Ballando con le Stelle. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.