Le dolci parole di Yari per Ylenia Carrisi: “Perchè devo seppellire mia sorella?”


E’ andata in onda ieri una nuova puntata del Maurizio Costanzo Show e, proprio nei primi minuti del programma, Yari Carrisi ha parlato di sua sorella Ylenia. E’ la prima volta che il figlio di Al Bano è sul palco del Costanzo Show insieme a suo padre e Maurizio Costanzo è felice di avere anche Cristel, nella stessa puntata. Inevitabile quindi parlare della famiglia. E a tal proposito Yari ricorda sua sorella Ylenia. Il figlio di Al Bano sembra però schierarsi dalla parte di sua madre in qualche modo, anche lui infatti, come Romina Power, non riesce a credere che sua sorella sia morta e non rinuncia all’idea che potrebbe magari, prima o poi, essere ritrovata. Una posizione completamente diversa da quella di Al Bano che, dopo anni e anni di sofferenze, ha scelto di mettere un punto simbolico, a questa vicenda, facendo dichiarare morta, per la legge, sua figlia Ylenia.

IL RICORDO DI YAR PER YLENIA: DOLCISSIME PAROLE DAL COSTANZO SHOW

Al Bano si è detto fiere dei suoi figli, si è detto felice nella consapevolezza di aver fatto dei capolavori con ognuno di loro. E da Yari arrivano delle dolcissime parole per Ylenia, che è stato uno dei capolavori di suo padre.

Maurizio Costanzo ricorda che Romina continua a lanciare degli appelli per Ylenia, sperando ancora che sua figlia possa essere viva. E Yari, come dicevamo in precedenza, si schiera dalla parte di sua madre. Rispondendo a Costanzo, che dice di provare tenerezza nel vedere Romina che spera ancora di trovare sua figlia dichiara: “Perchè dovrei credere che sia morta. Non ho mai avuto nessuno tipo di prova al contrario. Perché devo seppellire mia sorella così velocemente? Lei vivrà per sempre. Era una luce straordinaria. Ha alzato il livello umano di tutti noi. E’ stato difficile trovare una persona alla sua altezza e che mi ispirasse“.

Un momento di commozione per tutti nello studio del Costanzo Show.

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close