Fiordaliso e suo papà a Live-Non è la d’Urso: guariti ma con il cuore pieno di dolore per la mamma


Nella puntata di Live-Non è la d’Urso in onda ieri 19 aprile 2020, Fiordaliso è stata nuovamente ospite per raccontare la sua esperienza nella battaglia contro il coronavirus, che ha portato via la sua mamma. La cantante è guarita e sta meglio ma per la prima volta nel programma di Canale 5 parla anche il signor Auro, il padre di Fioraliso. Come saprete, è stata la stessa cantante a raccontare la sua vicenda, anche il papà di Fiordaliso si è ammalato ma per fortuna sta meglio ed è sulla strada della guarigione.

Pochi giorni fa Fiordaliso aveva dato la bella notizia: tampone negativo e quindi è guarita dal Covid-19. La cantante ospite a Live non è la d’Urso: “Sono 3 giorni dal giorno in cui mi hanno annunciato il tampone negativo. Ora aspettiamo il tampone di mio padre. Ha 91 anni“.

Auro, padre della cantante infatti è collegato dalla sua stanza dove ora si trova in autoisolamento. C’è sicuramente gioia nell’apprendere di Fiordaliso ma il dolore per la morte di sua moglie è troppo grande: “Non doveva andare via lei, sarei dovuto scomparire io“. Parole forti che lasciano il segno.

IL PAPA’ DI FIORDALISO A LIVE: GUARITO DAL COVID19 MA DISTRUTTO PER LA MORTE DI SUA MOGLIE

Il papà della cantante ha raccontato come pensa di essersi ammalato:

E’ stata mia moglie a trasmettermi il virus, aiutavo lei. Ad un certo punto non son più riuscito a respirare e mi si è alzata la febbre. Per fortuna ho fatto 20 giorni di ricovero e ora mi dicono di esser guarito. Per precauzione però è meglio che mi tenga lontano da mia figlia e quindi sto in autoisolamento. Bisogna combattere, piano piano e con calma.

Fiordaliso spiega che lei e il suo papà vogliono lanciare comunque un messaggio: bisogna lottare anche stando a casa, anche se si è anziani perchè il mostro può essere sconfitto.

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close