Iva Zanicchi ringrazia la Iena Alessandro Politi: “Mi ha salvato la vita”

Tre giorni fa Iva Zanicchi ha postato sui social un video parlando dell’importanza di donare il plasma, per gli ospedali che fanno questo genere di terapie, dopo aver avuto il covid 19. Ha spiegato che lei è disponibile a farlo e che qualora servisse, lo donerebbe volentieri. E nel suo video ha anche ringraziato Alessandro Politi. Non tutti sanno probabilmente che Alessandro, una delle Iene di Italia 1, ha avuto il covid 19 ed è stato tra i primi a donare il plasma e da mesi porta avanti una grande campagna di sensibilizzazione, dal programma di Italia 1. Iva, in una intervista rilascia a Libero, ha spiegato con maggiori dettagli perchè Alessandro le ha salvato la vita ed è stato fondamentale per lei.

IVA ZANICCHI RINGRAZIA LA IENA ALESSANDRO POLITI CHE LE LA SALVATO LA VITA

Nella sua intervista per Libero, Iva spiega che cosa è successo mentre era a casa. Sapeva di avere il covid 19 ma non pensava che la sua situazione fosse grave:

All’inizio avevo male alle ossa, febbre. Il medico decide di curarmi a casa. Il saturimetro era buono, 95. Dopo due giorni mi viene un raffreddore da non respirare. Casualmente mi chiama questo ragazzo delle lene, Alessandro Politi, per lavoro. Mi dice: “Ma Iva, non parli bene, vai all’ospedale a fare una Tac”. Insiste: “Sei come una mamma, ti ho fissato un appuntamento”. Mi ha salvato la vita.

Oggi Iva è a casa e sta bene anche se è ancora preoccupata per il suo compagno. Anche lui ha il covid 19, al momento ha pochi sintomi ma essendo un malato oncologico, bisogna fare molta attenzione, sperando che le sue condizioni di salute non si aggravino.

In merito ai giorni passati in ospedale e anche prima del ricovero, Iva ha sentito l’affetto di tantissime persone a lei vicine:

Gerry Scotti era all’Humanitas. Mi diceva: cosa stai a fare a casa? Mi hanno chiamato tutti, Leali, Al Bano, Caselli, Pavone, Venier, D’Urso, Vanoni che stava male, ma a casa, Orietta Berti, Toffanin, molto affettuosa, Hunziker…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.