Nek mostra la foto della sua mano oggi dopo il brutto incidente

E’ stato un anno drammatico per Nek che però adesso vede la luce in fondo al tunnel. Dopo l’incidente alla mano, ha capito che la vita è un soffio. E lo ha raccontato sui social, poi anche a Verissimo, da Silvia Tiffanin. Oggi, dopo aver avuto anche paura di perdere prima la vita, e poi l’uso della mano, Nek sta recuperando. Un banale incidente domestico avrebbe potuto costargli la vita. A causa della grande perdita di sangue, dopo il taglio con la sega circolare, Nek ha rischiato di morire dissanguato ma per fortuna, è riuscito ad arrivare in ospedale in tempo e i dottori hanno fatto un miracolo.

Oggi, ancora profondamente segnato da quell’evento, mostra per la prima volta sui social la sua mano. Sono evidenti le cicatrici, e si può solo immaginare il dolore di quel momento e anche tutta la fatica che il cantante ha fatto dopo, per recuperare.

Nek mostra per la prima volta la foto della sua mano dopo l’incidente

Le parole di Nek sui social

Ecco la mia mano oggi.
La sento reagire con me. La sento lentamente risvegliarsi come da un lungo letargo, come se rinascesse di nuovo.
Queste cicatrici dolorose ogni giorno mi ricordano quanto possa cambiare in un secondo il corso della vita… e
quest’anno purtroppo, lo ha ricordato in molte forme a tante persone…
Pianifichiamo, progettiamo sicuri nel nostro cammino poi qualcosa di inaspettato come un pugno allo stomaco, come un lampo improvviso, trasformano tutto.
Si, programmerò pianificherò e procederò ancora ma d’ora in poi tenterò di vivere ogni giorno come fosse il primo.

E’ il discorso che si fa spesso, dopo un brutto incidente che ha fatto capire che la vita è un soffio, che tutto può cambiare da un momento all’altro e che bisognerebbe godersi ogni singolo istante, perchè non si può sapere cosa succederà il giorno dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.