Zlatan Ibrahimovic a Sanremo 2021 pronto a nuovi record: “Sono qui per spaccare tutto”

Super protagonista della conferenza stampa di oggi, 2 marzo 2021, a poche ore dalla prima serata del Festival di Sanremo 2021, Zlatan Ibrahimovic che ha risposto senza negarsi, a tutte le domande dei giornalisti, anche con grande ironia. Si vuole sapere di tutto: da quello che farà sul palco di Sanremo alla musica che ascolta per essere il campione che è. Zlatan è prontissimo per questo debutto a Sanremo, per le 5 serate che lo vedranno protagonista. E quando gli chiedono in conferenza stampa, se è più difficile segnare in una partita importante o salire sul palco dell’Ariston commenta: “Sarà più difficile fare Sanremo che fare gol. Non è il mio ambito, ma avrò accanto Amadeus e Fiorello. Nessuno mi potrà giudicare perché non è il mio ambito, se farò bene invece andrà ancora meglio perché avrò un lavoro quando finisco con il calcio”. E in merito alle sue esibizioni sul palco, nessun cambiamento causato dall’infortunio: “Farò quello che mi dirà di fare Amadeus posso fare tutto” ha detto il calciatore del Milan.

Zlatan Ibrahimovic a Sanremo 2021 a caccia di nuovi record di ascolti

A proposito di ascolti e di record che Amadeus e questo Festival potrebbero fare, Zlatan non ha dubbi: “Amadeus mi ha chiamato perchè vuole i record, sono qui per spaccare”. Nel dettaglio: “Chi mi conosce sa che sono un professionista, quando faccio il calcio sono concentrato su questa cosa. Voglio restituire all’Italia quello che mi ha dato in questi anni e mi è arrivata questa proposta del Festival, io ho capito che è la cosa più importante in Italia. Amadeus vuole spaccare i record, ecco perché mi ha chiamato. E io mi presento. Non mi ha spiegato tanto del Festival, ha detto: presentati e ci divertiamo”.

In merito anche a quello che si è detto in questi giorni, Zlatan spiega perchè un calciatore deve essere un atleta e non parlare di politica: “Gli atleti uniscono, la politica divide. Noi facciamo il nostro mestiere per unire. Gli atleti devono fare gli atleti, i politici i politici”.

Tra le domande anche una dedicata a Lukaku: cosa ne penserebbe di una pace da siglare sul palco dell’Ariston? Si dice positivo, pronto a fare pace davanti a milioni di italiani.

In Svezia si seguirà il Festival? “Non saprò se in Svezia guarderanno il Festival di Sanremo, sicuramente dopo questa settimana sapranno cos’è. Sto facendo al meglio per mandare il messaggio che tutto è possibile, cerco di essere me stesso perché essere perfetto vuol dire essere te stesso. Sbagliando impari” ha detto Zlatan.

Alla giornalista che gli chiede se abbia paura di qualcosa dice di no. “Non ho paura, credo nel destino, voglio solo che la mia famiglia, i miei figli, stiano bene.”

A Ibra si chiede delle dichiarazioni di Berlusconi: “Il presidente Berlusconi? Mi avrebbe dato il permesse di venire mi vuole troppo bene anche se mi ha mandato a Parigi senza il mio permesso.

Compenso: “I soldi che entrano, non mi servono non ti preoccupare, li diamo a Charity. Io lo faccio solo per ridare indietro tutto quello che mi ha dato l’Italia.”

Il calciatore non esclude anche un futuro da attore: gli piacerebbe iniziare una nuova carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.