Roberto Bolle deve tutto a Carla Fracci: “Ero terrorizzato, lei mi ha aiutato”

E’ al Corriere della Sera che Roberto Bolle ricorda Carla Fracci, anche lui sconvolto dalla sua morte. Nessuno oggi si aspettava questa notizia, sembra che in pochi sapessero della sua malattia. Lei era la regina della danza, era la mamma di molto danzatori, era il simbolo della vera arte, della dedizione, del sacrificio, dell’umiltà nonostante l’ambizione e il successo. Roberto Bolle confessa che lui più di altri deve essere grato a Carla Fracci. Sa che senza di lei non avrebbe fatto la carriera che tutti conoscono, perché è lei che ha aperto le strade prima di tutti, come ha raccontato anche un commosso Raffaele Paganini. Bolle ricorda la sua ammirazione durante gli spettacoli dell’étoile alla Scala, lui studiava per fare sempre meglio, fino a quando è arrivata la collaborazione con il suo mito.

ROBERTO BOLLE CONFESSA IL TERRORE NEL DANZARE CON CARLA FRACCI

E’ un grande dolore la sua perdita e nel dirlo Roberto Bolle ricorda la prima volta che hanno danzato insieme: “Io terrorizzato, più ancora che per il mio debutto nel ruolo, per il fatto di dover ballare con l’icona della danza come lei. Avevo un timore reverenziale unito all’agitazione all’idea di sbagliare qualcosa: non tanto i miei passi, ma piuttosto non tenerla bene, non sostenerla abbastanza…”.

La Fracci ne era consapevole e l’ha aiutato: “Sicuramente sapeva benissimo la sua importanza. Ma nonostante fosse un mito mi ha aiutato moltissimo, non mi ha messo mai a disagio o in una posizione difficile: mi ha sempre supportato. Negli anni il nostro rapporto si è consolidato sempre più, diventando anche molto affettuoso”.

L’ultima volta l’ha vista a febbraio, di lei ricorderà sempre il carisma, la luce in più che aveva sul palcoscenico, la forza, l’energia che altre ballerine non avevano. Anche il modo in cui ha gestito la sua carriera resta un altro grande esempio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.