E’ morto Giorgio Lopez, l’addio del fratello Massimo Lopez

E’ con immenso dolore che Massimo Lopez ha dato il suo addio al fratello, Giorgio Lopez, attore, regista e doppiatore. Il fratello maggiore di Massimo Lopez aveva 74 anni, è andato via questa mattina all’alba e a darne la triste notizia è stato il figlio Gabriele. Su Instagram poco fa le parole di Massimo. “Ciao Giorgio mio, ti voglio bene” ha scritto accompagnando il video in cui appare con gli occhiali scuri che gli coprono parte del dolore. E’ un altro grande artista che ci lascia, la voce di Giorgio Lopez la conosciamo tutti. Ha dato la sua voce a Danny De Vito e Dustin Hoffman ma la lista dei suoi doppiaggi e lunghissima.

L’ADDIO A GIORGIO LOPEZ

“Caro Papà  sei stato un lottatore encomiabile, ora puoi correre libero e recitare in infiniti spettacoli Ti abbiamo amato molto” è il post del figlio Gabriele. 

“Mio fratello Giorgio questa mattina all’alba se n’è andato. E’ andato via un grande artista, una grande mente, un filosofo, un saggio ma lui non si è spento il suo spirito è forte, il suo spirito rimane e rimarrà per sempre. Mi ha insegnato tantissimo, mi ha dato il coraggio per fare questo mestiere e quindi ce l’ho sempre con me qui nel cuore” sono le parole di Massimo Lopez.

Le cause della morte di Giorgio Lopez non sono note ma in un post sui social qualche settimana fa aveva parlato di “patologie” lamentando che non aveva ancora ricevuto il vaccino contro il covid. 

Tantissimi i personaggi ha cui ha prestato in tanti anni la sua voce, tra questi anche  l’ex Monty Phyton John CleeseJohn Hurt (della saga di Harry Potter), Bob HoskinsJoe Mantegna, Groucho Marx,  Pat Morita (il maestro di “Karate Kid”). Inoltre, Baby Herman di “Chi ha incastrato Roger Rabbit?” e il narratore di “Alla ricerca della valla incantata“. Addio a un altro grande del mondo dello spettacolo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.