Prima serata Sanremo 2022 Top e Flop: diamo i voti

sanremo 2022 pagelle

E la prima serata è andata. Amadeus tra l’altro ci ha fatto un di quei regali davvero inaspettati: il finale all’una di notte, roba da non crederci. Durerà pochissimo, sappiamo che si tratta solo di una illusione, visto che solo questa sera ci sarà la divisione e quindi la presenza di 13 Big in gara mentre da domani tutto cambia e quindi faremo le ore piccole. Ma due serate su cinque di chiusura all’una di notte, sono già tanta roba. Per cui il primo voto altissimo dopo la prima serata di Sanremo 2022 lo diamo proprio a chi ha messo insieme la scaletta permettendoci di finire all’una di notte ( prima di un Grande Fratello qualsiasi signori e signore). E ora facciamoci seri e analizziamo i momenti top e i momenti flop di questa prima serata del Festival in diretta il primo febbraio 2022. Non parleremo delle singole esibizioni dei cantanti, per loro altre pagelle arriveranno da queste pagine!

Prima serata Sanremo 2022: top e flop del primo febbraio 2022

Momento TOP: la commozione di Amadeus nel vedere l’Ariston pieno, alla sua terza volta. Non deve essere stato semplice lo scorso anno trovarsi con il vuoto davanti. Non deve esser stato semplice provare a far sorridere quando il pese non vedeva la luce in fondo al tunnel. Il momento che si vive ora è diverso per tanti aspetti. La negatività c’è ancora ma c’è anche tanta voglia di sperare. Gli occhi lucidi di Amadeus sono la dimostrazione che anche per un grande professionista, ci sono emozioni che non si possono gestire e anche tanta voglia di far bene per dare al pubblico un grande spettacolo. VOTO 8,5

Momento FLOP: Ornella Muti. Siamo tornati indietro nel tempo di milioni di anni. Avevamo sdoganato fortunatamente la figura della donna in quanto manichino che doveva sfoggiare a Sanremo solo gli abiti disegnati per lei. Ornella Muri ci ha fatto rimpiombare indietro nel tempo. Quasi impalpabile, se non appunto per la sua bellezza. Un vero peccato perchè avrebbe potuto fare molto di più, forse o forse no. VOTO 6 perchè gli abiti erano magnifici

Momento TOP: il ritorno di Fiorello. Che piaccia o meno, Fiorello è uno dei migliori, forse il migliore oggi nel suo ruolo. Dovrebbe avere uno show tutto suo e su questo siamo tutti d’accordo. Avrebbe potuto fare di più? Anche in questo caso forse si ma era chiaro il suo intento: questo doveva essere il Festival di Amadeus, non il festival di Ama e Fiore. Per cui meno spazio da occupare, meno responsabilità. Del resto se vuoi che lo spettacolo finisca all’una devi asciugare e nel togliere, si perde anche qualcosa che poteva esserci, o forse no. VOTO 8

Momento Flop: l’entrata di Raol Bova. Per il lancio di Don Matteo 13 si poteva certamente pensare a qualcosa di più originale. Si era parlato di un grande ingresso di qualcosa di spettacolare. Non abbiamo visto nulla di tutto ciò. VOTO 6

Momento Top: i Maneskin. Tutto quello che è ruotato intorno al ritorno della band sul palco di Sanremo 2022 è stato favoloso. Dall’arrivo con Amadeus driver alle due esibizioni. La commozione di Damiano dopo Coraline è stata magica e unica. Sono speciali questi ragazzi. VOTO 10

Momento a metà tra Flop e Top: i Meduza. Sono fantastici eh ma purtroppo serviva un genere di atmosfera diversa per quella musica. Non puoi pensare di far ballare, da seduti o comunque in piedi nei pressi della poltrona, centinaia di persone che dovrebbero scatenarsi ascoltando quella musica. Con la paura di sgarrare e non rispettare il protocollo, tra mascherine e distanza di sicurezza. Così non va. Voto 8 alla loro musica

Momento Flop: Matteo Berrettini. Purtroppo se anche diamo un dieci al tennista per la sua bellezza non possiamo salvare lo sketch pensato, o meglio non pensato. Anche in questo caso si poteva fare molto molto meglio, parlando anche di temi importanti e approfittando della presenza di un grande campione. Sprecato: voto 6-

Momento Top : Claudio Gioè. L’attore siciliano ha trovato un modo simpatico per fare promozione alla sua Makàri in onda dalla prossima settimana al lunedì su Rai 1. E ci ha anche ricordato cosa significa essere un grande attore. Breve ma intenso. VOTO 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.