Gabriele Muccino interviene sulle “gambe importanti” di Emma: “Piccoli uomini parlanti”

muccino emma

Davide Maggio si era già indispettito per la replica di Emma Marrone al suo commento “Sei hai una gamba importante eviti le calze a rete”; sapeva che i fan della cantante l’avrebbero sommerso con i loro pensieri ma forse non aveva immaginato che tra questi arrivasse anche Gabriele Muccino. Una polemica arrivata dopo Sanremo 2022: “le gambe importanti di Emma” con le calze a rete non sono piaciute a Davide Maggio. Alla cantante non è piaciuto come lui ha espresso il suo pensiero ma non è l’unica. Il regista entra nella polemica sulle gambe e le calze di Emma Marrone, lo fa su Twitter, lo fa rivolgendosi alla cantante che conosce bene dopo averla diretta nel film “A casa tutti bene

Gabriele Muccino entra nella polemica tra Emma e Davide Maggio

“’Gambe importanti?!’. Ma chi sono questi uomini che si esprimono così?! Io sono uomo ma non riesco nemmeno a comprendere l’espressione. Dico sul serio. Con quale sguardo osservano il mondo?! Cosa vedono che io non vedo?! Sono piccoli uomini, Emma. Piccoli uomini parlanti” è il tweet condiviso in queste ore da Gabriele Muccino. Il regista a differenza della cantante punta il dito contro il giornalista, Emma invece si era rivolta alle ragazze, alle giovanissime, chiedendo di non ascoltare messaggi come quello sulle sue “gambe importanti” e di sentirsi sempre libere di vestirsi come vogliono, di amarsi sempre prima di amare o ascoltare chiunque altro.

La polemica non è destinata a spegnersi, c’è chi commenta che la reazione è un modo per risalire la classifica e chi invece chiede di rivedere quanto detto formulando anche una critica ma in modo diverso, che si basi davvero sulla scelta di stile e non sul negare a una donna di indossare ciò che preferisce.

Davvero triste rovinare un bel festival con polemiche come questa ma se è necessario per andare avanti ben vengano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.