Addio a Enzo Garinei attore di cinema e teatro, doppiatore

Ci lascia all'età di 96 Enzo Garinei
morto enzo garinei

Una giornata triste per il mondo del cinema e del teatro in Italia. È morto Enzo Garinei, attore di cinema e di teatro, doppiatore, fratello del celebre commediografo e regista teatrale Pietro Garinei (della celebre coppia Garinei e Giovannini). L’attore aveva 96 anni. Nella lunga carriera ha realizzato più di settanta film e ha calcato per cinquant’anni i palcoscenici italiani, spesso nelle produzioni del fratello come «Alleluja brava gente» e «Aggiungi un posto a tavola». Nato a Roma il 4 maggio 1926, ha esordito poco più che ventenne in Signorinella seguito poi da Totò le Mokò; con il principe De Curtis ha girato moltissimi film e spesso nelle sue interviste ricordava di come fosse stato fondamentale lavorare con Totò, spiegava di come da lui, avesse imparato tutti i tempi comici. «Totò cerca moglie, il vero film importante in cui ho conosciuto il principe Antonio De Curtis, uomo straordinario e meraviglioso: lui regalava alle persone più povere 500 lire, mezzo stipendio di un impiegato dello Stato. E’ stato un grande onore per me fare quel film, poi ne ho fatti altre 7-8 insieme a lui» aveva detto nello studio di Caterina Balivo in una puntata di Vieni da me.

Una vita interamente dedicata al teatro e al cinema quella di Enzo Garinei basti pensare che, due anni fa era ritornato in tournée con la nuova edizione di Aggiungi un posto a tavola con Gianluca Guidi, interpretando dal vivo “la voce di Dio”, ottenendo un sentito riconoscimento da parte del pubblico.

Addio Enzo Garinei: lutto nel mondo del teatro e del cinema in Italia

Non solo cinema, teatro e spettacolo ma anche il lavoro da doppiatore. Il personaggio più noto a cui ha prestato la voce è probabilmente quello di George Jefferson (interpretato da Sherman Hemsley) della sitcom I Jefferson (1975-1985). È stato celebre anche per aver doppiato Stan Laurel (Stanlio) in alcune comiche e film. 

Chi vorrà conoscerlo meglio, potrà farlo attraverso la biografia Enzo Garinei “1926: io c’ero”.

In una delle sue ultime interviste in tv con Caterina Balivo aveva detto: «Vogliatevi bene, conta solo il cuore: ve lo grido, amatevi. Se buttiamo via l’amore, tutto è finito. Mi fa rabbia questa situazione…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.