Chiara Ferragni e il compenso per Sanremo 2023: donato per le donne vittime di violenza

Oggi Chiara Ferragni ha annunciato che devolverà tutto il compenso preso per Sanremo 2023 a una associazione che aiuta le donne vittime di violenza
chiara ferragni sanremo

“Sono fiera di annunciare che ho devoluto l’intero compenso della mia partecipazione al Festival di Sanremo all’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza)” è questo l’annuncio che Chiara Ferragni doveva fare! Nessuna gravidanza ma sicuramente una notizia altrettanto importante. L’imprenditrice digitale sarà a Sanremo 2023 nella prima e nell’ultima serata del Festival al fianco di Amadeus come co-conduttrice. Come hanno fatto anche altri personaggi del mondo dello spettacolo, la Ferragni, ha deciso di devolvere il suo compenso. Una scelta non banale ( ricordiamo ad esempio che Maria de Filippi partecipò al Sanremo di Carlo Conti a titolo gratuito).

 L’associazione che Chiara Ferragni ha scelto, come ha spiegato nel suo discorso e poi anche con un video sui social, aiuta le donne vittime di abusi e maltrattamenti.  Per l’occasione l’influencer ha indossato una maglietta con la scritta “Girls supporting Girls”.

Le parole di Chiara Ferragni nel suo discorso

Negli ultimi giorni qualcuno aveva pensato che Chiara Ferragni dovesse fare un annuncio personale, relativo a una possibile gravidanza. Nessun bebè in arrivo, si parla di tutt’altro argomento. L’imprenditrice, questa mattina durante una conferenza stampa a Palazzo Parigi a Milano ha spiegato: “Sono cresciuta con l’idea che non sarei mai stata dipendente da un uomo. Anche a Cremona c’erano molte donne che dipendevano da un uomo e avevano paura di uscire da questa situazione perché non avevano un lavoro. Io sono cresciuta sapendo che non sarei mai dipesa da un uomo”. Per questo lei ha capito quanto fosse importante il lavoro e ha voluto iniziare da subito: “Metà delle donne in Italia lavorano, al sud solo un terzo, è troppo importante per le donne avere qualcosa che ci rende fiere e libere“. Poi, ancora: “Per me è molto importante parlare più che mai di violenza psicologica. Io ne sono stata vittima in alcune relazioni, quasi tutte le donne ne sono state vittime. Quando sei dentro non te ne accorgi. È geloso, è possessivo: sono atteggiamenti che devi riconoscere, ma fino a quando normalizziamo questi comportamenti non se ne riesce ad uscire”

Nel futuro prossimo anche altri progetti importanti legati a questo tema: “Anche attraverso la moda porterò questi messaggi, lo farò con Dior”.  L’imprenditrice ha infine spiegato la scelta di questa associazione: “Ho conosciuto la presidente Antonella Veltri che mi ha parlato di quello che fanno per le donne in difficoltà. E’ davvero un grande lavoro su tutto il territorio. E così, ho pensato di dare una mano devolvendo a loro il mio intero compenso di Sanremo”.

Poi dai social anche un appello ai suoi follower che la seguono sempre con interesse: “Per questo ho scelto di supportare D.i.Re un’associazione italiana che gestisce oltre 100 centri antiviolenza e più di 60 case rifugio in tutta Italia, potete farlo anche voi andando sul loro sito e donando.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.