Donna mutilata Roma, l’assassino è un professionista


Sarebbe stata uccisa da un professionista la donna che ieri è stata ritrovata a Roma nei pressi della via Ardeatina in condizioni disumane, con testa e gambe mutilate. Secondo i primi rilievi fatti con l’esame autoptico, la vittima sarebbe morta in seguito ai colpi di coltelli inferti lungo la schiena e solo successivamente sezionata con una motosega da qualcuno che con tutta probabilità è un professionista nel campo.

L’asportazione degli organi interni, compreso il cuore, è stata effettuata con estrema dovizia e non certo lasciata alla improvvisazione tipica di un assassino disorganizzato e impulsivo. La particolarità dell’essere organizzati, in un profilo criminologico di questo tipo, la si può desumere anche dalle modalità di trasporto del cadavere sul luogo dove poi è stato ritrovato; il killer, infatti, dopo aver ucciso, mutilato e prelevato gli organi interni dalla donna, avrebbe agganciato il corpo ad un cavo di ferro che ne facilitasse lo spostamento. Intanto continuano anche le indagini per scoprire l’identità della vittima che al momento ancora non si conosce. Le forze dell’ordine non tralasciano nessuna ipotesi compresa quella del delitto legato al giro della prostituzione, dato che il suolo su cui è stato trovato il cadavere, solitamente viene utilizzato la notte per incontri sessuali a pagamento. Le modalità di uccisione lasciano intuire che non si tratti di un delitto ordinario né tantomeno di tipo passionale ma, piuttosto legato a un rituale magico che presuppone il sacrificio di una vittima. Il rituale, va ricordato, è anche una peculiarità del crimine seriale e tutto lascia presupporre, al momento, che anche questa pista non sia da escludere del tutto.

Giselda Cianciola


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close