‘Ndrangheta, Salvatore Pesce: arrestate moglie e figlia

Flash news – Questa mattina i carabinieri hanno arrestato a Milano due donne, moglie e sorella del boss Salvatore Pesce, capo della cosca della ‘ndrangheta dallo stesso nome. Le due donne, Angela Ferraro (moglie del boss) e Marina Pesce, di 48 e 29 anni, sono adesso accusate di associazione mafiosa e di riciclaggio. Le due sono state arrestate dopo le dichiarazioni di Giuseppina Pesce, figlia di Angela e Salvatore. La figlia del boss infatti, ha iniziato a collaborare con la giustizia dal 26 aprile dello scorso anno, dopo essere stata fermata, e così ha rivelato le attività illecite praticate dalla cosca Pesce.

Le due donne, secondo l’accusa, avrebbero fatto parte della cosca Pesce partecipando alle attività gestite dal gruppo criminale sia in Calabria che a Milano. Angela e Marina Pesce, tra l’altro, erano già state fermate il 26 Aprile scorso, ma il Gip di Milano ne aveva poi disposto la scarcerazione ritenendo insussistenti le esigenze cautelari.

Le due donne arrestate sono adesso accusate dalla Dda di Reggio Calabria di avere svolto un ruolo di collegamento tra il boss Salvatore Pesce e gli altri affiliati alla cosca, in particolare in tema di estorsioni.

Sara Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.