Yara Gambirasio: operaio polacco forse ha visto qualcosa


Il giallo su Yara Gambirasio non sembra ancora giungere ad una conclusione. Ecco le ultime notizie.

In questi mesi gli investigatori hanno rivolto le loro indagini su vari fronti e su varie persone. Ora è la volta di un operaio polacco 37enne. L’elettricista ha lavorato per un periodo nel famoso cantiere di Mapello, e se n’è andato il giorno seguente la scomparsa di Yara Gambirasio. Pare che questo operaio polacco possa aver visto qualcosa.

Già nel periodo immediatamente successivo alla scomparsa della piccola Yara gli investigatori avevano provato a mettersi in contatto con questo operaio polacco, in quanto doveva essere ascoltato in qualità di persona informata sui fatti, così come era stato fatto con gli altri operai del cantiere. Ma l’operaio polacco aveva riferito ai suoi colleghi di voler rientrare nel proprio paese e di andare via dal cantiere a causa della mancanza di lavoro.

Nonostante gli investigatori vogliano sentirlo sulla vicenda, non c’è alcun elemento che possa farci pensare che l’operaio polacco sia direttamente coinvolto nell’omocidio di Yara Gambirasio. Non è infatti stata disposta una ricerca accurata del 37enne nè in Polonia, nè in altri posti.


E’ quindi ancora molto lontana la verità sul caso della piccola Yara. Il suo corpo è stato ritrovato il 26 febbraio scorso, ma nonostante l’autopsia e il prelievo di campioni di Dna su circa mille persone, ancora non si è giunti ad una conclusione. Chi ha ucciso Yara Gambirasio potrebbe nascondersi ovunque. Gli investigatori stanno lavorando moltissimo affinchè i genitori della tredicenne di Brembate possano almeno avere giustizia per la morte della loro bambina.

Assunta De Rosa


Leggi altri articoli di News e Cronaca

2 commenti su “Yara Gambirasio: operaio polacco forse ha visto qualcosa”

  1. Nonnaga
    16 Aprile 2011

    Si dannano adesso gli investigatori? potevano essere piu solerti prima soprattutto da quanto tempo sapevano che era morta? visto che Fikli pare avesse detto ; l’hanno uccisa davanti al cancell. Quindi i genitori a ragione si sono lamentati.”..perchè ci avete fatto credere che era viva?” ha detto la madre.
    Già!!?

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close